Venerdì 1 Marzo 2024

L’Auser e la Medicina alternativa, la chiropratica. Incontri con il dott. Mauro Civica

1 2

Concluso con successo il ciclo di incontri con il chiropratico dott. Mauro Civica articolato in tre specifiche conversazioni durante le quali ha intrattenuto il numeroso e qualificato pubblico intervenuto sui “Sintomi e la salute: Come trattare il dolore solo con l’uso delle mani. Quella della chiropratica è un’antichissima disciplina molto diffusa negli Stati Uniti d’America e nei Paesi anglosassoni applicata al trattamento del dolore proveniente da disturbi diversi, in particolare al sistema osseo. Di notevole interesse medico e sociale gli argomenti trattati durante i tre incontri, dal dott. Civica. A partire dalla prevenzione dei disturbi della colonna vertebrale: approccio chiropratico al dolore. Alle discopatie , sintomi e conseguenze: Chiropratica e mal di schiena. Cervicale, cefalee e emicranie: il trattamento chiropratico. Sintomi riscontrabili su di un gran numero di persone, molte delle quali fanno spesso uso di farmaci, con notevoli effetti collaterali. Patologie che potrebbero, invece, essere curate facendo ricorso alla chiropratica, attraverso il semplice uso delle mani. L’iniziativa è partita dall’Auser Onlus, sezione di Manfredonia presieduta dalla prof.ssa Maria Grazia Valente. E’ risaputo che tale organismo riconosciuto a livello nazionale, opera sul territorio spaziando nei vari settori della formazione e dell’informazione grazie al contributo gratuito di volontari, professionisti e quanti, durante il tempo libero attraverso azioni, piccole o grandi che siano, per qualche ora la settimana possano rendersi utili a coloro che ne hanno bisogno. L Auser, ha sottolineato la prof.ssa Valente, è stata costituita nel 1989 dalla Cgil e dal Sindacato dei pensionati Spi-Cgil. Riconosciuta come Ente Nazionale avente finalità assistenziali, è iscritta nel Registro Nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale. Onlus…Il suo impegno è rivolto nel favorire l’invecchiamento attivo degli anziani valorizzandone il ruolo nella società. La nostra proposta associativa è rivolta in maniera prioritaria agli anziani, ma è anche aperta alle relazioni di dialogo tra generazioni, nazionalità e culture diverse. Un’associazione per la quale la persona oltre ad essere protagonista è risorsa per sé e per gli altri in tutte le età. In particolare rivolge la sua attenzione al miglioramento della qualità della vita; opporsi ad ogni forma di discriminazione o esclusione sociale nei riguardi dei migranti e delle donne di tutte le età, sostenendone la fragilità. Non trascurabile è la diffusione della cultura, della partecipazione attiva e della solidarietà, con la valorizzazione delle capacità creative e della esperienza degli anziani. Condivisione e solidarietà attraverso scambi culturali con le generazioni più giovani.
Matteo di Sabato

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *