Martedì 27 Ottobre 2020

Il Manfredonia calcio parte bene

0 0

Per il Manfredonia calcio non poteva cominciare meglio il campionato di Eccellenza, la massima serie regionale, quest’anno divisa in due gironi. La prima giornata ha contrapposto ai Sipontini la forte compagine della città di Mola, squadra ambiziosa, allestita con nomi autorevoli per un torneo di vertice. I ragazzi di mister Rufini hanno disputato una gara attenta, senza sbavature mostrando già un buon affiatamento tra i reparti ed una discreta organizzazione di gioco. Tutti hanno sfoggiato una prestazione intensa e di alto profilo tecnico. Le prime due reti sono state la realizzazione di quanto preparato in settimana: Trotta, di gran lunga il migliore in campo, lanciato negli spazi, a portarsi a spasso la difesa avversaria ed i compagni, prima Rubino, poi Nino Morra, pronti a finalizzare le millimetriche rifiniture dell’attaccante sipontino. I ragazzi non si sono mai disuniti, neanche nei momenti migliori del Mola, quando si sono abbassati e hanno difeso senza mai andare in affanno. Mai si è rinunciato ad attaccare e a mettere in difficoltà l’incerta difesa avversaria. La squadra è sembrata a buon punto nonostante si sia solo alla prima di campionato. “Sono avvantaggiato dall’avere in rosa molti ragazzi che hanno già lavorato con me.  Questo semplifica anche il lavoro d’inserimento dei nuovi ”, ha riferito mister Calabrese. Il campionato è lungo e difficile, il Corato ha già palesato le sue ambizioni, l’Audace Barletta è caduto ad Ortanova. Mister Rufini ha sempre tratto il massimo dai calciatori a sua disposizione, questo potrebbe tradursi, per il Manfredonia, in un obiettivo migliore dalla salvezza dichiarata.

di Antonio Baldassarre

Redazione R.
Articolo presente in:
Manfredonia calcio · News · Sport

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *