Venerdì 22 Gennaio 2021

Sushi: le vere origini e altre curiosità interessanti

0 0

Amatissimo dai giovani e apprezzato spesso anche dai meno giovani più curiosi, il sushi rientra ormai tra gli alimenti più consumati nel nostro Paese. Non tutti, però, sono al corrente di alcune curiosità interessanti che riguardano questo famoso piatto giapponese diffuso oggi in tutto il mondo. Ecco tutto ciò che molto probabilmente alcuni ancora non sanno.

Il sushi tra dubbi e certezze (smentite)

Chi non ha chissà quali conoscenze della lingua giapponese è portato a pensare che con il termine sushi si indichi il pesce crudo, ma non è così: la parola sushi si riferisce infatti al riso, l’elemento principale di questa preparazione, che viene condito con aceto, sale e zucchero, e non al pesce, nonostante venga spesso utilizzato; per indicare il pesce crudo si usa infatti il termine sashimi.

Parlando di sushi, inoltre, si pensa automaticamente al Giappone, eppure le origini di questo alimento sono diverse. L’attuale simbolo del paese del Sol Levante è infatti nato in Cina (o, secondo alcune fonti, in Corea) circa 2000 anni fa, ed è stato poi introdotto nella cucina nipponica solo successivamente; il sushi nella forma che conosciamo oggi è stato invece ideato nell’Ottocento in Giappone, precisamente a Tokyo. La prima volta in assoluto in cui questo piatto è stato portato in Occidente? Nel 1953, precisamente a Washington: fu il principe Akihito ad offrirlo a degli ufficiali americani nel corso di un ricevimento all’interno dell’ambasciata giapponese.

Come bisogna consumarlo?

Per esaltarne il gusto al massimo bisogna scegliere il giusto vino da abbinare a tavola, soprattutto se si sceglie di mangiarlo a casa: in quest’occasione infatti non si avranno i suggerimenti del ristorante e sarà meglio informarsi in anticipo sugli accompagnamenti più adatti. Come non sbagliare? L’opzione migliore in assoluto sono le bollicine, a patto che siano di qualità: l’ideale sarebbe una flûte di spumante dal gusto equilibrato, da scegliere magari tra le etichette di Franciacorta su Tannico, una delle enoteche online più fornite e che offre un ampio ventaglio di scelta. Chi preferisce un bicchiere di birra a un calice di vino dovrebbe invece puntare su una buona Weisse o una Blanche, ma anche una birra giapponese (come la Asahi o la Sapporo ad esempio) può accompagnare bene questo piatto.

Date le notevoli differenze tra la cultura gastronomica occidentale e quella orientale, non è raro interrogarsi su come va consumato questo piatto. Almeno una volta ognuno di noi si è chiesto se è più giusto mangiarlo usando le classiche bacchette oppure con le mani. Nel caso del sushi (ma assolutamente non del sashimi) la risposta giusta è la seconda: il bocconcino va infatti mangiato in un boccone solo, bagnando la parte del pesce nella salsa di soia, evitando così di far sfaldare il riso e di rovinare il lavoro dello chef.

Redazione Goo
Articolo presente in:
Dall'Italia

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO