Domenica 18 Aprile 2021

Il Natale in Grotta ha il suo “Gesù Bambino della Salute”

0 0

La statua del Bambinello benedetta da Padre Pio durante una veglia di Natale, rimarrà nella teca allestita all’interno della grotta naturale del Picone, in località Valle della Monaca, fino al 27 dicembre 2020, ma non sarà, come in passato, visitabile. Una presenza comunque voluta dagli organizzatori come segno di speranza per il futuro.

Quest’anno non è stato possibile dare avvio al tradizionale “Natale in Grotta” nonostante si fosse cercata una formula che tutelasse innanzitutto l’incolumità dei partecipanti dinnanzi al rischio di contagio. La difficile e delicata situazione dovuta al coronavirus ha costretto l’ideatore dell’evento, avv. Giuseppe Placentino, ad annullare la quarta edizione, ma non gli ha impedito di recarsi, nel primo pomeriggio di sabato 19 dicembre, nella terra di proprietà della sua famiglia per vivere un momento di raccoglimento personale.

Al termine l’avv. Placentino, in un messaggio inviato agli amici e agli organizzatori, ha spiegato: «ho deciso di rivolgermi al “Gesù Bambino della Salute” prendendo spunto dal nome della mia associazione (Difesa Salute n.d.r.) che si occupa di tutela e assistenza in ambito sanitario, e perché uno dei nostri obiettivi principali è far sì che San Pio da Pietrelcina venga nominato “patrono degli invalidi e riformati di servizio”. Sono certo che questo auspicio, concretizzandosi, potrebbe essere accolto con gioia da tante persone che vivono sulla propria pelle le problematiche legate alla disabilità».

Flavio Ognissanti

Redazione G.
Articolo presente in:
Capitanata · Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO