Domenica 5 Dicembre 2021

Verso l’uscita dal pre-dissesto

6 0

Positivo e incoraggiante il rendiconto finanziario della Commissione Straordinaria

SEI MILIONI di euro: è il miglioramento apportato al Piano di riequilibrio pluriennale dalla Commissione Straordinaria al termine del mandato ministeriale svolto presso il comune di Manfredonia a seguito dello scioglimento per mafia dell’amministrazione comunale in carica nel 2019. Il risultato conseguito è rilevato dal rendiconto di gestione per l’esercizio finanziario relativo al 2020, e si evince dal confronto tra il disavanzo di gestione conseguito nell’esercizio 2019 ammontante a (-) 28.221.535,33 euro, e il disavanzo conseguito al 31 dicembre 2020 ammontante a (-) 22.221.918,70. «Non solo è stato rispettato l’obiettivo fissato dal Piano di riequilibrio (2.402.530,79 euro) – evidenzia la Commissione Straordinaria – ma lo migliora con il recupero aggiuntivo di 3.597.085,84 euro. Uno sforzo notevole che proietta il Comune verso l’uscita della condizione di pre-dissesto con un anticipo di due anni. Un risultato importante – annotano i Commissari – frutto di interventi oculati sul fronte delle entrare e delle uscite che, di fatto, ha scongiurato una condizione che appariva vicina al dissesto finanziario».

IN PARTICOLARE, sul piano delle entrate è stato registrato, nell’anno 2020, relativamente all’IMU, un incremento degli accertamenti di euro 2.080.773,07, corrispondente ad un miglioramento del 25,67 per cento, rispetto al 2019, frutto di una maggiore incisività nella gestione delle entrate comunali. Il risultato ottenuto è stato pienamente avallato dall’organo di revisione economico-finanziario, che ha evidenziato, nelle proprie considerazioni finali sul Rendiconto di gestione, la “notevole ripresa dell’attività di accertamento e riscossione dei tributi evasi”, oltre ad un incremento della capacità di riscossione in conto residui del 67 per cento, rispetto al 2019. «L’attività di risanamento finanziario è proseguita – annota la Commissione – anche nel corso del 2021 ed i risultati raggiunti in termini di razionalizzazione della spesa e di recupero delle entrate comunali saranno visibili dal Rendiconto di gestione 2021».

«TALE MIGLIORAMENTO – spiegano i Commissari – è evidenziato dal raffronto tra l’ammontare del Fondo di cassa rilevato alla data del 29/04/2019, in occasione del passaggio di cassa tra l’amministrazione uscente ed il Commissario Prefettizio, corrispondente ad un saldo negativo di euro 2.496.007,49, (anticipazione di tesoreria al lordo della “Cassa Vincolata” ) e l’ammontare del Fondo di Cassa alla data del 30/09/2021 in occasione della verifica straordinaria di Cassa svolta dall’Organo di Revisione Economico Finanziaria dell’Ente, ammontante a euro 29.667.204,17 (comprensivo del Fondo di Rotazione, di euro 8.565.000,00, nonché della “cassa vincolata”)».

UN EXPLOIT di rilievo alla cui realizzazione hanno concorso: Rilevante miglioramento della capacità di riscossione dell’ente sia in termini di recupero dell’evasione che in termini di riscossione ordinaria; Quantificazione degli accantonamenti, in particolar modo del Fondo Crediti di dubbia esigibilità, incrementato, in linea del tutto prudenziale, in maniera consistente, con conseguente sterilizzazione della capacità di spesa dell’ente; Riduzione del costo del personale a causa di pensionamenti anticipati; Economie di spesa derivanti da un processo di razionalizzazione e ri-contrattualizzazione dei servizi in essere e da minori servizi erogati causa pandemia da Covid19, nonché dalla sterilizzazione della capacità di spesa legata al finanziamento del Fondo di Rotazione.

LA «GESTIONE PRUDENZIALE» del bilancio consentirà sicuramente, preconizzano i Commissari straordinari, di raggiungere l’obiettivo del recupero del disavanzo programmato per il 2021, pari a 2.402.530,79 euro, nonché di conseguire maggiori economie da destinare al recupero del disavanzo cosi come realizzato per il 2020 e il 2021.

INSOMMA, un viatico di grande supporto economico ma soprattutto morale, che certamente tornerà utile a chi sarà destinato a gestire la cosa pubblica a Palazzo San Domenico.

Michele Apollonio

Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO