Le Querce di mamre (top strip 1280x60)
Le Querce di mamre (news banner 728x90)

L’Autorità di Sistema Portuale comincia ad imbarcare acqua (Foto&Video)

1 3

Questa mattina un nuovo incendio sul porto di Manfredonia. Oggi è toccato al molo di Levante. Un cumulo d’immondizia e derivati dalla pesca sono stati bruciati dai soliti imbecilli di turno, specie molto diffusa nella nostra città. Lo stato di pulizia dei nostri porti è indecente e non accettabile per una città che vuole promuovere il concetto di Turismo. I turisti, stanziali o di passaggio, venendo a Manfredonia non possono non visitare il nostro lungomare e porti. Questi luoghi lasciano un ricordo non decoroso della nostra città. Le autorità competenti sono intervenute, diciamo non tempestivamente per via della recente riorganizzazione dell’Autorità di Sistema portuale. Ma a quanto pare anche se tardi, l’elefante ha partorito un topolino.

Il 25 luglio scorso, a Palazzo S. Domenico, è stato sottoscritto il protocollo d’intesa per la pulizia, la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti nelle aree portuali sipontine, alla presenza del prof. Ugo Patroni Griffi, nuovo presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, il sindaco Angelo Riccardi e l’assessora all’Ambiente avv. Innocenza Starace. Tale servizio, sancito dal protocollo d’intesa, prevede la gestione della pulizia, la raccolta e smaltimento dei rifiuti nelle aree rientranti il porto commerciale, il porto industriale e il tratto di costa compreso tra il Molo di Levante e il porto industriale della città sipontina. Non prevede la derattizzazione, la disinfestazione, il recupero di cumuli speciali e lo spazzamento delle aree portuali. Tale servizio, affidato alla società in-house del Comune di Manfredonia – Ase SpA, è iniziato il 1 agosto per terminare il 30 settembre. E dopo il 30 settembre si dovranno aspettare ancora i tempi della burocrazia per fissare un nuovo accordo, questa volta dovrebbe esserci un bando pubblico diretto dell’Autorità di Sistema Portuale per affidare l’intero servizio di pulizia dei porti. Non sarebbe il caso definirlo entro il 30 settembre? La burocrazia lo permetterà? Venerdì 4 agosto scorso, presso il Comune di Manfredonia la stipula della Convezione tra Comune e Ase per la pulizia dei porti (con i servizi specificati sopra). I cumuli di immondizia prodotti dai pescatori e da quelli che considerano il nostro porto una discarica non rientrano nei compiti dell’Ase. Griffi dovrà affidare con apposito atto ad Ase o chi per lei, l’incarico di rimuovere queste discariche a cielo aperto. Attendiamo la dichiarazione dell’Ing. Gianni Rotice, componente del consiglio di Gestione dell’Autorità di Sistema Portuale in rappresentanza per l’ex Autorità Portuale di Manfredonia. Come e quando verrà gestita in modo completo la cura dei porti di Manfredonia? Perché non è stato previsto, nel recente appalto ultra milionario di riorganizzazione della struttura e della organizzazione dei moli sipontini, la presenza di un servizio di video sorveglianza sulle aree portuali per la sicurezza e la tutela del mare? La convenzione, quella tra Autorità di Sistema, Comune e Ase, al momento non risolve il problema della pulizia e gestione dei rifiuti sui nostri porti. Ci verrebbe da dire: Amm fatte, amme fatte, ma n’amme fatte ninde.

Raffaele di Sabato

 

Video di bruno Mondelli Giuliani

Redazione R.

Potrebbero interessarti anche...

Articolo presente in:
Cronaca · ManfredoniaNewsTV · News

Commenti

  • Dove tutto e’ business, anche la gestione del porto diventera’ tale. Il Sindaco ha scelto Rotice? che dio c’e la mandi buona. La pulizia delle banchine e’ un buon esempio della fututa gestione.




    0



    0
    L'abrasivo 11 agosto 2017 alle 11:43 Rispondi
  • bella esamine e la colpa di chi e? Della categoria “pescatori” in primis che non hanno regole e poi dei tanti imbecilli della nostra città che gettano i propri rifiuti nella ona del porto, le regole non ci sono, i controlli mancano evviva la città di pulcinell.




    0



    0
    Amedo 08 agosto 2017 alle 09:52 Rispondi
  • L’ultima frase, dell”articolo, ben descrive il governo di questa città.




    0



    0
    svolta 07 agosto 2017 alle 17:36 Rispondi
  • Sono un diportista e stamane sono andato via da Manfredonia. Dire che il porto è in condizioni pietose sono l’aspetto igienico, sanitario e ambientale è un eufemismo. Una vergogna per tutti. Ho visto centinaia se non migliaia di casse di polistirolo in mare bloccate dal molo di ponente in attesa che una mareggiata o vento favorevole le faccia arrivare in mare aperto. Tornando verso sud ho notato nei pressi del porto in mare bottiglie e buste di plastica.trasportate dalla corrente. Una vergogna che mortifica qualsiasi essere umano ma la cosa che lascia basiti e che non ho visto nessuno animato di buona volontà tentare di pulire cosa che dovrebbe fare qualsiasi cittadino o associazione ambientalista. Passeggiando sul porto ho notato cumuli di immondizia e plastica dovunque. Veramente uno spettacolo impietoso che non può essere giustificato. Esorto i cittadini di Manfredonia a prendere posizione e presto è veramente una vergogna per noi tutti.




    1



    0
    Tiziano Tedeschi 06 agosto 2017 alle 19:35 Rispondi

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php