Venerdì 23 Febbraio 2024

Lettera di Riccardi a Vendola: "Noi trattati diversamente da San Severo e Cerignola. Il diritto alla salute deve essere garantito a tutti"

0 0

La lettera aperta inviata dal Sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, al Presidente Regionale, Nichi Vendola. Tre città con uguale popolazione, bacino di utenza, distanza dai presidi ospedalieri maggiori, ricevono dotazioni ospedaliere diverse

Egregio Presidente,
il direttore generale dell’ASL FG, nel replicare con una lettera aperta al consigliere regionale Damone, che lamenta atti discriminatori in danno dell’Ospedale di San Severo, afferma che è fiero di ciò che ha fatto per la sanità in provincia di Foggia e dei risultati ottenuti.

Il racconto dell’ing. Manfrini si sviluppa secondo invenzioni narrative ispirate da grandi princìpi che raggiungono l’apice quando afferma che ha ripartito “in maniera equa” le risorse a disposizione per colmare divari di organico o per scongiurare la chiusura di servizi. Con onestà intellettuale il direttore ASL FG esibisce tutti gli investimenti realizzati in favore dell’Ospedale di San Severo: con dovizia di particolari elenca tutti gli interventi strutturali, tecnologici e organizzativi compiuti. Proprio sugli aspetti organizzativi il Masselli Mascia beneficia di particolari attenzioni da parte dell’ing. Manfrini che, per il servizio di emodinamica, assicura l’addestramento di dirigenti medici presso strutture specializzate, oltre a due qualificate convenzioni con altrettanti specialisti e per di più promette ulteriori risorse professionali al completamento delle procedure in atto per la mobilità di cinque medici cardiologi. Ancora, l’Ospedale di San Severo beneficia perfino di consulenze anche in discipline non previste dal piano ospedaliero regionale: oculistica, urologia, chirurgia otologica!

Se mai un giorno l’ing. Manfrini racconterà anche degli innumerevoli e diversificati e ingegnosi interventi strutturali, tecnologici e organizzativi (e sociali) che ha realizzato per l’Ospedale domestico di Cerignola, ben oltre quanto programmato dal piano ospedaliero regionale, allora anche i più scettici si renderanno conto dei criteri arbitrari con cui è stato attuato il riordino ospedaliero in provincia di Foggia. Tre città – Cerignola, Manfredonia, San Severo –  con uguale popolazione, uguale bacino di utenza, uguale distanza dai presidi ospedalieri maggiori (Foggia e San Giovanni Rotondo) ricevono dotazioni ospedaliere diverse!

Per ammissione dello stesso Manfrini, tra le altre numerose disparità, l’Ospedale di San Severo, a proposito dei direttori di struttura, “gode, rispetto agli altri ospedali della provincia, di una situazione di privilegio, potendo disporre di ben 11 primari su 15 strutture a differenza di quello di Cerignola (8 su 15 strutture) o, peggio, di Manfredonia (solo 3 primari su 12 strutture)”.

Se il direttore dell’ASL FG riconosce che per San Severo vi è un privilegio e per Manfredonia vi è una penalizzazione, non dovrebbe avere difficoltà ad ammettere che le discriminazioni in danno del presidio ospedaliero di Manfredonia, arbitrarie e insostenibili, sono numerose.

L’ing. Manfrini deve spiegare ai cittadini di Manfredonia perché, mentre a San Severo e a Cerignola si forniscono servizi ben oltre quanto prefissato, a Manfredonia si tolgono persino quelli programmati dal piano di riordino? Dopo aver estorto al presidio di Manfredonia Ostetricia e Ginecologia, il direttore dell’ASL FG nella lettera aperta, nel comparare le strutture organizzative dei tre ospedali, “dimentica” che a Manfredonia vi è un servizio di day hospital di ginecologia. Chiarisca se è un’amnesia o una manifestazione d’intenti.

Per Manfredonia il piano regionale aveva previsto un incremento di 4 posti letto di unità coronarica in Cardiologia dedicati all’area critica. Ora si rende attuativa la soppressione di tale unità. Mentre a San Severo s’investe nell’emodinamica, a Manfredonia non si realizza negando con ciò l’esistenza dell’UTIC. È fin  troppo palese il fatto che si dà a San Severo (per non parlare di Cerignola) ciò che si toglie e Manfredonia.

Chiediamo per l’Ospedale San Camillo l’applicazione del piano regionale che prevedeva 4 posti letto di Otorinolaringoiatria, 4 posti letto di Oculistica; 4 posti letto di Urologia. In definitiva rivendichiamo per Manfredonia una struttura ospedaliera intermedia al pari di San Severo e Cerignola poiché pari è il diritto alla salute dei cittadini di Manfredonia.

Auspicando che quanto scritto non resti lettera morta e rinnovando la richiesta d’incontro già più volte sollecitata insieme ai Sindaci di Monte Sant’Angelo, Mattinata, Zapponeta e Vieste, porgo cordiali saluti.

Il Sindaco di Manfredonia
     Angelo Riccardi

Articolo presente in:
News

Commenti

  • Manfredonia,bellisima città sul mare,ha bisogno di uomini di polso per superare questo periodo di crisi,che attanaglia tutta l’Italia.Vero per Ognissanti come vero anche per Bordo,due persone inefficienti al 100%.Non è solo l’Ospedale che ha bisogno di correzioni,qui i negozi chiudono ogni giorno e le imprese quelle poche che stanno,chiudono anch’esse.Allora Sindaco e assessori ci vogliamo dare una mossa?

    Antonio 24/01/2014 11:02 Rispondi
  • Se dobbiamo operarci e fare prestazioni a s Giovanni dobbiamo essere certi che non ci siano contagi con l htlv responsabile anche dopo 10 o 20 anni di leucemia, visto il polo di cellule staminale tanto desiderato. SINDACI OCCHIO

    test htlv gratuiti 23/01/2014 16:37 Rispondi
  • i nostri politici dovevano muoversi prima,ora è troppo tardi ma dove vanno

    cittadino 23/01/2014 15:06 Rispondi
  • Voglio solo rammentare al Sindaco che nel 2012 venne tolta un’ambulanza destinata a Manfredonia e’ lui era a conoscenza come mai non si è’ opposto??Devo pensare che voglia solo fare campagna elettorale…!!!SPERIAMO CHE NON SIA TROPPO TARDI X IL NOSTRO OSPEDALE…!!!MEDITATE CITTADINI!!!

    Aquila reale 23/01/2014 15:03 Rispondi
  • Voglio solo fare un appunto. Manfredonia è ben più distante dal paesone pseudo-capoluogo rispetto a san severo. Inoltre manfredonia è un mancato capoluogo del Gargano e quindi il bacino d utenza è molto ma molto maggiore! Grazie e speriamo di far nascere il nostri futuri cittadini nella città nostra… Senza offesa per nessuno ma vogliamo fogli manfredoniani in tutto e per tutto

    Antonello 23/01/2014 13:49 Rispondi
    • Volevo dir figli!

      Antonello 23/01/2014 13:50 Rispondi
  • e il ns. Consigliere Regionale Francesco Ognissanti….di cosa si occupa?
    E’ una domanda lecita che mi faccio in considerazione dei suoi € 15000,00 (quindicimilaeuro) mensili
    Che tipo di acqua minerale beve?…
    In consiglio Regionale capisce di cosa vota quando gli dicono di alzare la mano?
    sono tutte domande lecite.
    Avete mai sentito fare un intervento?
    E Bordo chi l’ha visto???????
    se cambiano la legge elettorale sarà solo un ricordo se ci faranno scegliere a chi votare. che SCHIFO DI ITALIA

    pasquale 23/01/2014 13:35 Rispondi
  • Per il sindaco dalle tre cittadine di Manfredonia….
    Grazie, signor sindaco!

    lucia 23/01/2014 13:28 Rispondi
  • Finalmente iniziamo a svegliarci…..ma bisogna fare anche casino x essere ascoltati da questi signori baresi!

    Domenico 23/01/2014 13:07 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *