Venerdì 24 Maggio 2024

Interrogazione M. Gatta: "Quali le ragioni delle tante proroghe alla "Cir Food/Tre Fiammelle"?

0 0

Chiedo di conoscere le ragioni delle tante proroghe concesse alla “CIR Food/Tre Fiammelle” per l’affidamento del servizio di refezione scolastica“, questo l’oggetto dell’interrogazione, a risposta scritta, del consigliere di Forza Italia Michele Gatta,  rivolta all’Assessore alla Pubblica Istruzione Antonella Varrecchia, in merito al servizio di refezione scolastica, e la proroga alla CIR Food/Tre Fiammelle fino al 31 maggio 2014

“La mia interrogazione è rivolta all’Assessore alla pubblica istruzione e fa riferimento al provvedimento adottato dalla Giunta esecutiva, numero 12, del 10 gennaio 2014, l’oggetto è il seguente: servizio di refezione scolastica, proroga alla CIR Food/Tre Fiammelle fino al 31 maggio 2014. (…) Con il provvedimento in questione la Giunta esecutiva autorizzava la proroga dell’affidamento del servizio mensa scolastica a favore della CIR Food/Tre Fiammelle fino al 31 maggio 2014, nelle more, si diceva nel provvedimento, della conclusione della nuova gara di appalto ad evidenza pubblica. Ora, nel corpo del provvedimento sono indicati in ordine cronologico i diversi atti amministrativi che dovrebbero costituire la necessaria premessa logico giuridica all’adozione della proroga. E nello specifico si fa riferimento all’atto di indirizzo per la formulazione del capitolato di appalto relativo all’affidamento del servizio di refezione, atto espresso dalla Giunta in data 2 marzo 2012″.

Continua: “Ancora, alle determinazioni dirigenziali del 15 ottobre del 2012 e del 1° febbraio 2013, con le quali si stabiliva di indire procedure aperte per l’affidamento del servizio. Alla deliberazione, ancora, del 19 marzo 2013 con la quale la Giunta esecutiva disponeva di approvare le linee guida per la formulazione del nuovo capitolato di appalto. Alla determinazione del 21 marzo 2013 con cui il dirigente dell’ottavo settore modificava le precedenti determinazioni, approvava il nuovo capitolato speciale di appalto. Alla pubblicazione, infine, del bando di gara in data 8 aprile 2013. Nella premessa della deliberazione sono citati anche i diversi provvedimenti di proroga adottati dalla Giunta esecutiva, ovviamente sempre nelle more dell’espletamento della gara d’appalto, a favore della ditta summenzionata. In particolare dal 31/10/2012 al 31 marzo 2013, dal 1° aprile al 31 maggio, sempre, del 2013, infine dal 1° di novembre al 31 di dicembre 2013. Beh, questa è un po’ la premessa. Mi sembra, quindi, di poter ora arrivare ad una prima osservazione. La ditta CIR Food ha di fatto, diciamo così, beneficiato per due anni delle diverse proroghe adottate, dal 2 marzo 2012 al 31 maggio 2014 dalla Giunta esecutiva. Ora, io non so se ciò possa essere considerato un fatto di ordinaria amministrazione. Esprimo perplessità, ritengo che costituisca il fatto piuttosto un’anomaliaMa se l’anomalia fosse limitata temporalmente ai due anni citati si potrebbe forse pensare a grosse difficoltà di ordine tecnico giuridico intervenute, no, durante l’espletamento della procedura di gara. Così invece non mi sembra che sia, Assessore. Da un esame della documentazione pregressa ho scoperto che la suddetta ditta ha beneficiato ininterrottamente dal novembre 2008 fino alla data odierna, fino all’ultimo provvedimento di proroga, di questa serie di provvedimenti di proroga, per un totale, quindi, di quasi sei anni. Ora, io vorrei osservare in proposito che l’importo annuo che il Comune si impegna a versare alla ditta quale corrispettivo per l’erogazione del servizio di refezione, ammonta credo, grossomodo, ad un milione e duecentomila euro. Ora, se si sommano gli importi annuali dovuti per il numero degli anni in cui si è proceduto alle proroghe, si arriva alla bella cifra di sette milioni e duecentomila euro. Beh, direi non proprio noccioline, no! La ditta in questione, quindi, questa è la riflessione, pur non risultando affidataria del servizio a seguito dell’espletamento di una regolare gara di appalto, ha potuto trarre di fatto un indubbio vantaggio economico dall’adozione da parte della Giunta esecutiva dei continui provvedimenti di proroga. Allora, in ragione di quanto le ho riferito le chiedo, signor Assessore, prima di tutto di conoscere le ragioni per le quali a quasi due anni dall’espressione da parte della Giunta esecutiva dell’atto di indirizzo per la definizione del capitolato di appalto, non si sia ancora concluso l’iter relativo alla gara d’appalto in questione, almeno a me non risulta, può darsi che in questi ultimi giorni si sia concluso, ma quando io ho fatto le rilevazioni non mi risultava. Ecco, le chiedo anche di conoscere le ragioni per le quali l’amministrazione nel periodo 2008/2012 sia stata, diciamo così, tra virgolette, no, costretta a ricorrere ad una serie così abnorme di provvedimenti di proroga. A quale data, ancora, risale, ovviamente desidererei sapere, la sottoscrizione dell’ultimo contratto di appalto per la fornitura del servizio di refezione scolastica, contratto, ovviamente legittimato dall’esito di una regolare procedura di gara. E se non ritenga, Assessore, che il fatto lamentato contravvenga, così ne possiamo discutere, penso, in termini generali, ai principi di correttezza e trasparenza che dovrebbero informare l’azione della pubblica amministrazione. Alla presente interrogazione desidererei che fosse data risposta scritta anche per consentirle di prendere conoscenza di alcuni atti assunti dall’amministrazione in un periodo in cui ella, ovviamente, non era ancora Assessore”.

Graziano Sciannandrone

Articolo presente in:
News

Commenti

  • Caro Gatta, ma potevi svegliarti anche prima. Questa Amministrazione, ma anche quella di prima, vive di questi “inciuci”. Non è solo per le mense. A Manfredonia tutti i servizi sono affidati sempre in “prorogatio” e sempre alle stesse persone…. “agli amici”. E questo viene fatto perchè l’opposizione a Manfredonia NON ESISTE. Ricordo quando,appena si aveva il sentore di certe notizie, il corso veniva inondato di manifesti e la gente, informata ed inquadrata, si faceva sentire in Piazza del Popolo. E molte volte doveva intervenire la Forza Pubblica.Fare opposizione “da salotto” è tempo perso.

    fragreg 23/03/2014 19:08 Rispondi
  • Domani pomeriggio in consiglio comunale, voglio vedere che avranno il coraggio di deliberare altre tasse per noi cittadini e loro fanno i comodi propri con i nostri soldi, che dice signora varrecchia, fanno comodo i soldi pubblici?

    antonella 23/03/2014 7:56 Rispondi
  • Se non si fa la gara d’appalto è evidente che dall’alto devono garantire guadagni nelle tasche di chi sanno loro e proteggere chi lavora alla cir,che è entrato grazie a loro e offrire continuità lavorativa ai loro beniamini….

    Caterina 22/03/2014 22:30 Rispondi
  • La legalità è una linea che un amministratore pubblico dovrebbe avere sempre durante la sua vita amministrativa, non si può essere moralista a giorni alterni pari o dispari, bisogna avere presente quel concetto di interesse generali della collettività. Spesso le gare d’appalto a trattativa privata si aggirano su cifre molto basse e mai di svariate migliaia di euro. Al comune di Manfredonia si parla di milioni di euro, la giunta che è un organo collegiale non conosce le responsabilità penali che ci sono in queste delibere di affidamento a trattativa privata? Evidentemente la giunta di Manfredonia da organo collegiale si sarà trasformato in organo monocratico. Ma la cosa che ti lascia perplessi è che in giunta ci sono persone che conoscono le elementari norme della macchina amministrativa e delle responsabilità e le conseguenze che atti illegittimi possono determinare sotto l’aspetto penale . In giunta il segretario comunale che dovrebbe essere il garante della legalità degli ammnistrativi i dirigenti responsabili dei dipartimenti che non la legge 142/1990 hanno l’obbligo di esprimere formalmente i pareri di conformità sugli atti emanati dalla giunta. La amara verità è una sola che questa amministrazione è arrivata al capolinea è dovrebbe dimettersi. La speranza è che la minoranza presenti una mozione di sfiducia è i due consiglieri dell’UDICAP decidano una volta per sempre da che parte stanno mentre ai consiglieri di maggioranza dico che si dovrebbero smettaerla ad appoggiare questa amministrazione perché si è anche reo concorsi allo sfascio sociale. Manfredonia è una città dove la legalità è diventata un optional.

    logico2013 22/03/2014 20:43 Rispondi
  • Io manderei un’informativa al magistrato che ha Pescara sta indagando su due studenti modello che guarda caso sono parte di queste continue proroghe. Non di sa mai….

    Cittadino 22/03/2014 18:53 Rispondi
  • La mancata gara di appalto per il servizio di refezione, dato Invece alla cir food ha agevilato la stessa, favorita dalle continue proroghe creando un danno per noi cittadini, poiche’ la gara di appalto avrebbe prodotto diversi competitori, che avrebbero concorso con asta a ribasso, in buona sostanza per il servizio fornito si poteva pagare meno della cifra spesa un questi anni,magari il servizio sarebbe stato diverso anche come qualita’, Con tutto il rispetti per chi lavora alla cir food.l’assessore doveva indire gara d’appalto ogni anno per garantire trasparenza e equita’, e’ evidente che in questa citta’ le regole sono solo opzioni da vedere se ci conviene, chi
    amministra pensa di poter fare come gli pare, con soldi pubblici

    antonella 22/03/2014 15:50 Rispondi
  • Michele hai perfettamente ragione! Abbiamo quello che meritiamo. La verità è che TUTTI ma proprio TUTTI quelli che ci amministrano hanno scheletri nell’armadio. Unica soluzione è NON VOTARE PIÙ NESSUNO CHE HA OCCUPATO IN PASSATO INCARICHI POLITICI! MA PROPRIO NESSUNO! A PRESCINDERE DAL PARTITO, CI VUOLE GENTE NUOVA!!!!!!

    Doniano 22/03/2014 14:21 Rispondi
  • Caro Gatta quello che sollevi e’ giusto io sinceramente oltre all’assessora Varrecchia,la domanda la rivolgerei al Sindaco visto che lui parla sempre di legalità e trasparenza e poi……….. Come mai tutte queste proroghe e poi per puro caso chi ne usufruisce guarda caso in tutte e due le società beneficiarie c’è una persona molto vicina al sindaco tra l’altro anche amico di disavventure nelle ultime vicende.Caro Gatta invece a te ed al resto dell’opposizione devo recriminare che se state fuori al governo e’ colpa vostra e secondo me vi piace fare solo opposizione sterile ed inefficace,in buona sostanza fate politica per hobby sembra che quando succede l’occasione per poter ribaltare la situazione,voi scappate e non siete capaci di prendere la situazione.Il centro destra a Manfredonia non vuole governare,perché se avesse voluto,l’occasione della settimana scorsa era incredibile invece voi non avete neanche fatto una mozione.E’ proprio vero che ognuno ha quello che merita,quindi i manfredoniani meritano questo sindaco e questa opposizione

    Michele 22/03/2014 13:00 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com