Venerdì 2 Dicembre 2022

“Settimana della Cultura UNESCO”: sabato 31 l’inaugurazione della mostra “Trame Longobarde” e il concerto jazz con Mangalavite e Albelo

0 0

Ultima giornata per la Settimana della Cultura UNESCO a Monte Sant’Angelo. Sabato 31 maggio 2014 doppio appuntamento: alle ore 11.00, presso il Castello, l’inaugurazione della mostra “Trame Longobarde”; alle ore 21.00, presso l’Auditorium delle Clarisse, il concerto jazz del duo Natalio Mangalavite e Juan Carlos Albelo. Ingresso gratuito.

Dopo la presentazione del film documentario “L’Italia dei Longobardi”, la presentazione del libro “Non dirmi che hai paura” di Catozzella (Feltrinelli), le visite guidate alle Cripte Longobarde e la presentazione della pubblicazione “I Longobardi. Origini mitiche, storia e archeologia di un popolo millenario”, si chiude la prima edizione della Settimana della Cultura UNESCO a Monte Sant’Angelo con un doppio appuntamento in programma per sabato 31 maggio.

Alle ore 11.00, presso il Castello, la consegna degli attestati del corso di formazione “Trame e tessiture Longobarde”. A seguire l’inaugurazione della mostra “TRAME LONGOBARDE” con Glenda Giampaoli e Giorgio Flamini, gli ideatori della mostra.

Parteciperanno gli studenti e i dirigenti degli Istituti Comprensivi “Tancredi-Amicarelli” e Giovanni XXIII” e dell’IISS “G. T. Giordani”.

All’inaugurazione della mostra interverranno Antonio DI IASIO (Sindaco di Monte Sant’Angelo), Giovanni GRANATIERO (Presidente Associazione Italia Langobardorum), Stefano PECORELLA (Presidente Ente Parco Nazionale del Gargano), Loredana ARNÒ (Presidente Club Unesco Foggia).

L’esposizione presenta uno straordinario lavoro di ricostruzione dei tessuti utilizzati dalle popolazione longobarde partendo dalle testimonianze archeologiche e un’accurata proposta delle antiche tecniche di tessitura. I tessuti in esposizione sono presentati in forma d’abito, corredati da approfondite schede ricostruttive, sullo sfondo di pannelli con disegni che illustrano la vita quotidiana dei Longobardi.

La mostra, allestita presso il Castello di Monte Sant’Angelo, sarà visitabile fino a domenica 30 giugno 2014.

Alle ore 21.00 invece, presso l’Auditorium delle Clarisse (ingresso gratuito), il concerto “ENCUENTRO LATINO” del duo NATALIO MANGALAVITE (piano e voce) e JUAN CARLOS ALBELO (violino e armonica).

Due musicisti dotati di grande personalità e talento. Natalio argentino, Juan Carlos cubano. Un mix di ritmi e melodie che porta a chi gli ascolta a viaggiare con la mente verso terre lontane. Dove il tango si mischia con la sala e il bolero si abbraccia a la zamba. Ad ogni modo il collante di tutto questo è il Jazz, da sempre passione di tutti e due i musicisti.

NATALIO MANGALAVITE

Pianista, percussionista, cantante, arrangiatore e compositore argentino, Mangalavite lavora e vive dall’ ’85 a Roma. Ha suonato e arrangiato per Ornella Vanoni per più di 20 anni. Numerose collaborazioni nel pop e nel jazz. Le più note sono con: Javier Girotto, Peppe Servillo, Fabrizio Bosso, Alfredo Paxaon, Martin Bruhn, Carlos Buschini, Avion Travel, Michele Ascolese, Paolo Fresu, Babara Casini, Fabio Concato, Monica Demuru.

JUAN CARLOS ALBELO ZAMORA

Nato a Cienfuegos (Cuba), si stabilisce in Italia e inizia una proficua collaborazione con alcuni tra i più noti artisti della musica leggera italiana, fra cui Gabriella Ferri, Franco Califano, Pino Daniele, Claudio Baglioni, Phil Palmer, Tullio De Piscopo. Collabora anche con noti musicisti come il bassista Matthew Garrison, il batterista John Robinson, attualmente collabora come musicista e vocal couch per la musica latina con Andrea Bocelli e come solista nelle sue presentazioni dovuto alla collaborazione con il grandissimo produttore e arrangiatore David Foster. Artista di grande versatilità, polistrumentista, suona brillantemente violino, mandolino, piano, armonica a bocca (cromatica).

 La “Settimana della Cultura Unesco” è un progetto promosso dall’Assessorato ai Beni e alle attività culturali e dall’Assessorato al Turismo della Città di Monte Sant’Angelo, dall’Associazione Italia Langobardorum, con il contributo dell’Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia e dall’Ente Parco Nazionale del Gargano, con la collaborazione di Club Unesco Foggia, Padri Micheliti, Airs (Associazione Internazionale per le ricerche sui santuari), cooperativa Ecogargano, Proloco e Pugliapromozione.

Articolo presente in:
Capitanata · News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

MANFREDONIA VIDEO