Sabato 4 Febbraio 2023

Quirinale, Bordo: "Spero in ampia maggioranza per Mattarella. Pd ricompattato"

0 0

‘Mattarella e’ un ottimo candidato e sara’ un ottimo presidente della Repubblica, uno straordinario garante della Costituzione e dell’unita’ nazionale”. E’ soddisfatto Michele Bordo, deputato Pd e presidente della commissione per le Politiche europee, di come sta andando sul Quirinale. Mattarella, inoltre, e’ per Bordo ‘‘una scelta che ricompatta il Pd, che puo’ prendere i voti di tutto il centrosinistra e che secondo me potrebbe essere anche votato dalle forze politiche di opposizione. Anzi, in queste ore stiamo lavorando perche’ il consenso intorno a Mattarella cresca sempre di piu’ e domani possa essere eletto da una larghissima maggioranza”.

In particolare, il Nuovo Centro Destra e’ chiamato a confluire su Mattarella alla quarta votazione: ‘‘In queste ore– ricorda Bordo ai microfoni della Dire- si stanno incontrando Renzi e Alfano, io penso che, anche perche’ il Ncd e’ parte integrante della maggioranza di governo dovrebbe votare per Mattarella. Non ci sono motivi perche’ non lo voti. Sarebbe tra l’altro– sottolinea Bordo- forse la prima volta che un ministro degli Interni in carica non vota per il presidente della Repubblica e sarebbe incomprensibile. Conto che alla fine anche Alfano e il Ncd si possano convincere e votare Mattarella”. Infine Bordo parla del suo partito, il Pd: ‘‘Io spero che rimanga in piedi l’unita’ che abbiamo costruito in queste ore. Sono tra quelli che ha sostenuto che la minoranza sbagliasse nel non votare la legge elettorale al Senato, una scelta incomprensibile anche perche’– conclude- la legge elettorale approvata al Senato su proposta del partito conteneva tutti i miglioramenti che la minoranza Pd aveva chiesto nel passaggio alla Camera”. (DIRE)

Articolo presente in:
News

Commenti

  • Caro onorevole(ah ah ah) pensa a farti rispettare nel tavolo con i lavoratori della Sangalli, visto che la Presidente del Friuli del tuo stesso Partito è molto più influente di tè e questo si vede al MISE dove lo stabilimento di Manfredonia è considerato secondario a quello di San Giorgio del Nogaro(UD).
    Pare che nella contrattazione si opti per una scelta friulana a discapito nostro, questo certifica che il Parlamentare della nostra città conti relativamente poco dove bisogna far sentire la propria voce(e questo è un eufemismo).

    Mulgrew 31/01/2015 11:45 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO