Venerdì 2 Dicembre 2022

Se cerchi il limite intanto devi superarlo

0 0

8 Maggio 1982- Gilles Villeneuve, pilota canadese della Ferrari, è morto sabato pomeriggio a Zolder, in Belgio, mentre al volante della propria vettura stava terminando le qualificazioni della quinta prova di campionato mondiale. Un tremendo e spettacolare incidente che è costato la vita al più popolare fra i conduttori di formula 1, sicuramente il più generoso e il più amato dal pubblico dei tifosi. L’incidente è capitato alle 13,53 quando mancavano sette minuti al termine delle prove cominciate secondo regolamento alle 13. In quel momento Gilles era stato da poco superato nell’ordine dei tempi dal suo compagno di scuderia il francese Didier Pironi, nemico giurato dopo il tradimento di Monza.

Arrivato con la Ferrari in piena velocità nella leggera discesa che con una larga curva a sinistra porta a una doppia curva a destra e poi sul rettilineo dei box, Villeneuve, che in quel momento stava viaggiando oltre i 250 all’ora, si è trovato davanti la March numero 17 del tedesco Jochen Mass, un conduttore esperto in pista. L’impatto inevitabile tra i due risulta fatale al 27 rosso.

Enzo Ferrari che seguiva la gara nel suo ufficio di Maranello, ha sempre giudicato con distacco i suoi piloti, anche dinanzi alla tragica dipartita accorsa ad alcuni.

Ma non fù cosi per l’aviatore… alla stampa rilascia una dichiarazione che passa alla storia.

Il mio passato è pieno di dolore e di tristi ricordi: mio padre, mia madre, mio fratello e mio figlio. Ora, quando mi guardo indietro, vedo tutti quelli che ho amato. E tra loro vi è anche questo grande uomo, Gilles Villeneuve. Io gli volevo bene”.

 

Mario Rignanese

Articolo presente in:
Motori · News
  • il tradimento di Pironi nei confronti di Villeneuve è stato fatto a Imola e non a Monza.

    valerio 26/05/2015 16:17 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

MANFREDONIA VIDEO