Mercoledì 8 Febbraio 2023

L'Oltre di Fitto: Raffaele Fitto a Manfredonia (FOTO & VIDEO)

0 0
Un Raffaele Fitto particolarmente combattivo, pronto a toccare in maniera “pasionaria”, come direbbero i sudamericani, le principali problematiche politiche relative alla costituzione, ai primi di maggio, del suo nuovo “transitorio” movimento,”Oltre con Fitto”, quello che ieri sera, intorno alle 17:30, ha fatto il suo ingresso in via S.Lorenzo n 40, sede locale dei suoi afecionados.
Oltre cosa?
Oltre le divisioni all’interno del centro-destra nazionale le quali hanno comportato, in vista delle imminenti regionali del 31 maggio, una duplice candidatura d’area moderata, in chiave anti-Emiliano: quella di Adriana Poli Bortone, forte dell’imprimatur dell’ex cavaliere e quella del prof. Francesco Schittulli, espressione del rinnovamento fittiano. Una spaccatura che, correlata ad una vittoria della sinistra pugliese che si ode anche nel deserto, sembra quasi un resa dei conti tutta proiettata al dopo Berlusconi, al post-berlusconismo. Spaccatura su cui occorre andare Oltre, per il bene di quanti si riconoscono in idee moderate, come dimostra, per l’europarlamentare Fitto, il caso manfredoniano dove il suo movimento appoggia, alle amministrative, il forzista Cristiano Romani.
Oltre il governo di centro-sinistra che ha retto la Puglia per 10 anni ininterrottamente e che per Fitto e il sen. foggiano Lucio Tarquinio, presente all’incontro assieme al candidato consigliere regionale fittiano Lucio Ventura, non ha che comportato un aumento delle tasse pro-capite per ciascun pugliese talmente elevato da rendere la Puglia la regione più tarTASSAta in Italia; con una gestione della sanità e del pubblico tout court totalmente allo sbando.
Oltre una gestione personale e personalistica dei partiti e a favore del sistema delle primarie per designare il futuro leader del centro-destra. Rientra, pertanto, in questo disegno fittiano il desiderio di giungere alla definizione, europea, del suo movimento, di “Conservatori e Riformisti”(già compiuta per i gruppi senatoriali) dopo i risultati delle regionali.
Dinanzi alla diaspora del centro-destra, che ha frammento un’area politica che per 20 anni si era sacrificata al culto del berlusconismo e del suo sommo sacerdote, l’oltre che Fitto e i suoi prospettano può, al di la’ del credo politico di ognuno di noi, rappresentare elemento decisivo per la costituzione di un vero e maturo bipolarismo nel nostro paese. Un compito che, per tale motivo, si spera celere nella sua concretizzazione perché visto il populismo montante in tutta Europa (di diversi colori politici) il rischio che corrono gli eredi tutti del Saturno- Berlusconi e’ quello di incorrere in una traverse’ du desert, di finiana memoria, in cui è difficile intravedere una solida oasi parlamentare.
Domenico Antonio Capone

VIDEO a cura di Saverio Papicchio

 

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO