Venerdì 19 Aprile 2024

Capossela a Foggia per 'Questioni Meridionali'

0 0

Per la seconda giornata del festival Questioni Meridionali, giunto alla quarta edizione, dopo la notte d’argento in cui ha festeggiato i 25 anni di attività musicale nella sua Calitri, Vinicio CAPOSSELA sbarca a Foggia a bordo della sua trebbiatrice volante. Venerdì 18 settembre alle 21, al Chiostro di S. Chiara, Capossela presenterà il suo ultimo libro Il Paese dei Coppoloni, Feltrinelli, 2015.

Cantante, cantastorie, scrittore, musicante. Vinicio Capossela è un artista a tutto tondo, poliedrico e sorprendente, che ha da sempre legato la sua proposta creativa al richiamo della terra e delle tradizioni. Nato in Germania ma di origini irpine, la sua narrazione artistica prende le mosse dal Sud e al Sud da sempre fa un doveroso e rispettoso riferimento. Il paese dei coppoloni, è un viaggio fantastico nella storia di ogni comunità, dove il senso di appartenenza dell’individuo è fondamentale. Utile a ricostruire la storia di ciascuno, il suo ruolo e le sue peculiarità. Vinicio Capossela, dà voce a una comunità che sembra lontana anni luce dal nostro presente, descrivendo storie di personaggi improbabili, con il linguaggio della tradizione orale, restituisce quel senso di appartenenza che sembra ormai perduto nel caos della fretta e del clamore cittadino.

Quello disegnato da Capossela è un universo di fantasia che si intreccia con il senso della memoria e del ricordo, e che ci offre un quadro ricco di tenerezza e passione che eleva al rango che merita le piccole storie che fanno la Storia.

E’ il riflesso di una creatività irriducibile a una sola forma espressiva. Palpitante e istintiva, intima e sguaiata, sovraccarica e circense, in cui i Siensi sono l’unico antidoto all’ira, alla paura che ci governa. E poi ci sono la musica e i musicanti.

La musica da sposalizio, da canto a sonetto, la musica per uccidere il porco, la musica da ballo per cadere “sponzati come baccalà”, la musica da serenata, il lamento funebre, la musica rurale, da resa dei conti. Il libro, scritto in ben 17 anni, è un viaggio attraverso miti e leggende che porta nel cuore dell’Irpinia, dove ci sono le sue origini e, soprattutto, una cultura contadina di cui “l’Italia è rimasta orfana. – dice Capossela – Ho cercato di restituire ricchezza a questo vuoto colmo di voci. C’è una serie di domande tipica del territorio: chi

siete? A chi appartenete? Cosa cercate? E quando ve ne andate? Da quest’ultima sembra che sia una terra abituata a non trattenere chi vi si reca. Il paese dei coppoloni è una piccola contea che tutti vedono ma nessuno ci va”.

A conversare con Vinicio Capossela sarà il professor Saverio Russo dell’Università degli Studi di Foggia.

Questioni Meridionali è ideato da SpazioBaol Aps

Con il sostegno di Comune di Foggia-Assessorato alla Cultura, Fondazione Banca del Monte, Fondazione Apulia Felix.

In collaborazione con Emergency Foggia | Amnesty International | FrontieraTv | Avvocato di Strada | Io ci sto | Libreria Ubik

Articolo presente in:
Capitanata · News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com