Mercoledì 8 Febbraio 2023

Mafia. Bordo/Mongiello: "Confidare nello Stato per sottrarsi al ricatto mafioso; bisogna promuovere la cultura antimafia"

0 0

Dichiarazione di Michele Bordo, presidente della Commissione Politiche UE della Camera, e Colomba Mongiello, vice presidente Commissione parlamentare d’inchiesta sulla contraffazione

Sottrarsi al ricatto mafioso è difficile, ma possibile e necessario.

Bisogna confidare nella capacità dello Stato di tutelare la sicurezza personale e l’attività economica delle vittime.

Lo hanno dimostrato la Procura antimafia e le Forze dell’ordine che hanno smascherato e posto fine al ricatto estorsivo subito da diversi imprenditori del comparto agricolo.

L’inchiesta evidenzia, ancora una volta, la forza intimidatrice della mafia foggiana, la Società, e la sua capacità di soggiogare le vittime fino al punto che le stesse preferiscono i rischi giudiziari del favoreggiamento alla denuncia e alla collaborazione leale con lo Stato.

È urgente la promozione della cultura antimafia con un’azione sinergica tra istituzioni, organizzazioni economiche e cittadinanza attiva, sul modello di quanto organizzato egregiamente dalla Camera di Commercio di Foggia.

La partecipazione assai numerosa all’incontro con il procuratore antimafia Roberto esprime chiaramente la volontà di riscatto della comunità foggiana.

Un segnale positivo che deve essere colto è amplificato, affinché raggiunga il maggior numero di coscenze e restituisca forza a chi l’ha perduta a causa di minacce e vessazioni.

 

Articolo presente in:
News

Commenti

  • Caro onorevole, cm sempre preciso e circonciso.
    Vedo che anche la sua collega si associa alle sue dichiarazioni e commenti
    interessanti che ci fanno gioire tutti. Bravo, gli faccia da maestro e gli insegni per bene questo lavoro, che può sembrare facile ma non lo è affatto, visto che la occupa per la maggior parte del suo prezioso tempo.
    Per Mimmo:
    ma perché devono i nostri cari onorevoli cercarsi un lavoro? Vedi che commentare sui social le notizie e il lavoro altrui comporta un notevole impegno. Allora secondo te come si giustifica il lauto stipendio e i benefit che percepiscono?
    Grazie e cordialità.

    Immacolata Sottolano 05/04/2016 10:00 Rispondi
  • Buonasera/buongiorno.
    Probabilmente, se ci fosse la possibilità di porre in essere l’ esperienza codicistica-statutaria ereditata dalla morte di tanta gente…la possibilità di porre in essere un’ autentica fratellanza-solidare, un’ uguaglianza evangelica, capace di bloccare alla radice
    le reazioni antropologiche non positive…esisterebbe solo il fenomeno statale, in quanto non ci sarebbe motivo dell’ esistenza di altri fenomeni…”…un’utopia ci salverà…”…solo la fede in Gesù Cristo figlio di Dio e in Dio ci potrà salvare…
    il perdono, il cercare di non creare l’ occasione, la perseveranza
    per vincere la debolezza umana…e tanto altro…
    Grazie per la possibilità d’ intervento e per l’ attenzione…

    Domenico Pio 04/04/2016 22:21 Rispondi
  • TrovateVi un LAVORO

    Mimmo 04/04/2016 18:57 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO