Sabato 2 Marzo 2024

Fatelo Sapere al Sindaco!

0 0

Storia della settimana
di MICHELE BRUNETTI

Città:
MANFREDONIA

Titolo della storia:
Fatelo Sapere al Sindaco!

La tua storia:

La posidonia, pianta acquatica fondamentale per la produzione di ossigeno e per il sostentamento del 25% delle specie marine, a fine vita può diventare un problema ambientale. Le piante ormai morte, infatti, finiscono con lo spiaggiare, ricoprendo gli arenili. Grazie al progetto Ge.Ri.N (GEstione RIsorse Naturali) dell’Enea, quella che sembrava una criticità, potrebbe però trasformarsi in una importante opportunità di crescita e sviluppo. Grazie alla collaborazione con la Sapienza Università di Roma e l’Area Marina Protetta delle Egadi nasce infatti Medonia, una ecostruttura multifunzionale che utilizza piante marine raccolte lungo i litorali come imbottitura di involucri in materiale
biodegradabile o riciclabile.

Fatelo sapere al Sindaco!

Articolo presente in:
News · Notizia della settimana

Commenti

  • Cerrrrto.
    Il sindaco starà pensando a ricostruire la vecchia tribuna in tubi innocenti che era nel vecchio stadio con il FILO DI FERRO utilizzato per bucare i reperti della vecchia Chiesa di Siponto.
    La cultura è insita in NOI. Con la cultura mangiamo. Abbiamo il FERRO alto.

    Editorialista 15/04/2016 7:37 Rispondi
  • Invito ls lettura del seguente link che collega l’approfondimento della questione cymodocea nodosa. Ricchezza e non rifiuto dipende dall’uso che se ne fa
    https://www.manfredonianews.it/lungomare-monumento-naturale/

    per saperne di più 14/04/2016 22:37 Rispondi
  • Io non sono residente a Manfredonia e quindi non sò se rispettano quanto è riportato sul cartello fronte litorale di Siponto, però il Sindaco già sa quello che si deve fare visto che è stato anche scritto sul cartello di cui sopra.
    La redazione dovrebbe saperlo.

    mimì 14/04/2016 15:11 Rispondi
  • Sbaglio o a Manfredonia c’è già un progetto per riciclare la poseidonia che si accumula presso la mitica bariera frangiflutti. E’ mai partito questo progetto o come tante cose è rimasto a metà?

    Pino 14/04/2016 10:24 Rispondi
  • Bravi, finalmente una buona idea.

    antonio 01 51 14/04/2016 10:14 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *