Domenica 3 Marzo 2024

Ue. Bordo: Festa Europa sia occasione per superare egoismi nazionali

0 0

“Nel rivolgere un augurio all’Ue, in occasione della Festa dell’Europa del 9 maggio, auspico che finalmente gli interessi generali prevalgano su quelli nazionali, erroneamente messi al primo posto in questi anni. Se continuano a dominare gli egoismi verra’ meno la tenuta unitaria stessa”. E’ quanto dichiarato dal presidente della Commissione per le Politiche Ue della Camera Michele Bordo, del Pd, nel corso di un’intervista al programma ‘Punto Europa’ di Rai Parlamento.

“L’Italia di oggi e’ un Paese dal governo stabile che si batte per il rilancio delle istituzioni comunitarie: lo sta dimostrando avanzando una serie di proposte concrete. L’obiettivo e’ quello di recuperare la fiducia dei cittadini dando risposte collegiali a problematiche che riguardano l’economia, l’occupazione, l’immigrazione, l’austerita’, la crescita. A guidare questo processo devono essere la condivisione delle scelte e la solidarieta’ tra gli Stati come immaginato da Schuman nel celebre discorso del 1950. Sono convinto che questa consapevolezza tra gli Stati progressivamente aumentera’ anche perche’ l’alternativa all’Europa e’ un ritorno al passato che nessuno di noi puo’ assolutamente permettersi” ha concluso Bordo.

Articolo presente in:
News

Commenti

  • Buonasera/buongiorno.
    la credibilità del cittadino la si riconquista sicuramente non facendo passare “degl’aiuti internazionali” come “favori privati”, ma come essi sono nella loro natura: ” doveri”…della serie “non sei ancora intervenuto nella solidarietà per il fenomeno dell’ immigrazione? Rischi delle “multe”…
    Oggi, l’unica allenanza è l’ alleanza “dell’uomo che sposa certi principi essenziali anche di ragione” che ormai devono essere più che consolidati…e “l’oppressione permessa” deve servire a bloccare ciò che il popolo “non sà neanche per ragione”…esempio: un aumento degl’ immigrati non è positivo “per i due paesi”, ma si dovrebbe fare in modo di “rimandare nella propria terra con i mezzi essenziali mancanti (salvo volontà superiore diversa)”…
    “larga è la foglia stretta è la via, quella è la porta e andate via”…”ogniuno ogniuno a casa sua”…qui si parla di mancanza di educazione quando un uomo rimane più del dovuto anche in un’istituzione…si è molto lontani (ma molto vicini nella solidarietà)…se ci ha fatto nascere in un luogo invece di un’ altro ci sarà un motivo…
    Comunque,la nazione la comunità europea l’alleanza globale, ma si deve mantenere una propria autonomia nella propria terra…deve vincere sempre “la fede”, ciò che è buono per l’ uomo…
    Grazie per la possibilità d’ intervento e l’ attenzione…
    ricordo la fede in Gesù Cristo figlio di Dio e in Dio…
    perseveranza, perdono, misericordia, sincerità, rimedio degl’ errori…
    Domenico Pio La Forgia.

    Domenico Pio 07/05/2016 22:00 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *