Sabato 4 Febbraio 2023

Presentato "A scuola con il sorriso" di Italo Magno

0 0

Ancora una volta Italo Magno ci stupisce con un nuovo libro, un lavoro dedicato alla scuola luogo in cui l’autore, prima come insegnante poi come dirigente scolastico, ha passato ben quarant’anni della sua vita. Questo nuovo lavoro è stato presentato mercoledì 7 dicembre presso l’Auditorium “Cristanziano Serricchio” grazie alla collaborazione fra il Circolo Unione e il Comune di Manfredonia. Dopo il saluto di Mons. Michele Castoro, hanno preso la parola il giornalista Filippo Santigliano, redattore capo della Gazzetta del Mezzogiorno di Foggia, e Franco Terlizzi, sotto la conduzione di Maria Pia Giuliano.
Filippo Santigliano, ispirato dal messaggio profondo del libro presentato, ha messo in risalto la figura degli insegnanti esortandoli a re-impossessarsi del proprio ruolo, mentre Terlizzi, con la sua affascinante lettura di alcuni brani del volume, ha fatto un excursus sulla situazione della scuola negli ultimi quarant’anni, essendo lui stesso insegnante alle soglie della pensione.
Il protagonista del nuovo lavoro di Magno è il professor Andrea La Porta, che racconta la sua esperienza nella scuola, prima da precario, poi da insegnante e dirigente scolastico – il che inevitabilmente ci porta a pensare ad un racconto autobiografico. Magno, in chiusura di serata, ha affermato che un insegnante non può confezionare un unico abito che vada bene ad ogni ragazzo, ma deve fare un abito per ogni ragazzo, cioè deve adattare il suo insegnamento in base alle esigenze dei singoli, e non pretendere che i ragazzi che imparino tutti alla stessa maniera. Magno ama ripetere il pensiero di Don Milani, il quale diceva che la scuola è come un ospedale, e negli ospedali non si accolgono le persone sane ma quelle malate; dunque le responsabilità del fallimento di un ragazzo non sono solo dei genitori o dell’ambiente in cui vive, ma anche della scuola.

Mariantonietta Di Sabato

 

Articolo presente in:
News

Commenti

  • Questa ennesima opera letterale/libraria è dedicata ai detrattori….
    Sapeste fare un millesimo di quello che fa il Prof. Italo Magno, sarebbe già una grande vittoria da parte Vostra.
    Scrittore potrebbe essere non solo chi ha la laurea…. o come dice qualcuno chi ha la pancia piena….
    Ha il titolo o meglio i titoli e sono tutti meritati…. e non dimentichiamo anche premiati….
    La saggezza che esprime nei libri potrebbe essere una panacea nel governarci in modo razionale, e ne avremmo veramente bisogno in questi frangenti.
    Semper ad mayora et meliora.

    svolta 09/12/2016 12:24 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO