Giovedì 13 Giugno 2024

Giorni di festa, aiutiamoci a tenere pulita la città

0 0

Natale, purtroppo, non ha reso più “buoni” i cittadini di Manfredonia che, a fronte dell’espletamento del quotidiano servizio di raccolta da parte di “A.S.E. Spa”, con comportamenti poco ‘civici’ hanno arrecato seri problemi all’igiene ed al decoro della città. ASE, nonostante le festività, ha provveduto ininterrottamente, con puntualità ed a pieno regime al ritiro dei rifiuti sia nella modalità porta a porta che cassonetti stradali, ma per tutta risposta, in barba a qualsiasi norma ed al buonsenso, i cittadini hanno ‘preferito” conferire indiscriminatamente, per poi additare a terzi inesistenti disservizi.

La causa di talune situazioni incresciose è da attribuirsi esclusivamente al malcostume derivante sia dell’inosservanza degli orari di conferimento nei cassonetti stradali (in questo periodo nella fascia oraria 19:00 – 6:00) e\o peggio ancora dal mancato utilizzo delle apposite attrezzature e del mancato rispetto del calendario della raccolta differenziata porta a porta dei residenti in cui il servizio è in vigore, con il conseguente, traboccare dei cassonetti stradali. Si ricorda che tali comportamenti (conferimento “fuori zona”) sono vietati e sanzionabili.

Infatti, con l’Ordinanza n.39 dell’1/10/2016 del sindaco Angelo Riccardi a Manfredonia sono stati inasprite le sanzioni per l’abbandono ed il non corretto conferimento dei rifiuti:

• L’inosservanza delle disposizioni contenute nella presente ordinanza (relativamente alle esatte modalità di eseguimento della raccolta differenziata porta a porta) comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria, secondo quanto dettato dalla legge 24/11/1981 n. 689 e ss.mm.ii., da un minimo di € 25,00 ad un massimo dì € 500,00,ai sensi dell’art. 7 bis D.Lg. 18/08/2000 n. 267, salvo che la condotta contestata non integri maggiori responsabilità derivanti dall’illecito comportamento, per cui trovano applicazione specifiche disposizioni di legge.

• L’inosservanza delle modalità di conferimento dei rifiuti ingombranti e voluminosi, i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche e Elettroniche (R.A.E.E.), e gli scarti verdi, di cui al precedente punto 11), saranno punite con l’ammenda di €1.000,00, secondo quanto previsto dalla D.G.C. n.172 del 12.08.2016.

• L’abbandono o il deposito incontrollato di rifiuti sul suolo e nel suolo ad opera di qualsivoglia soggetto resta vietato ai sensi dell’art, 192 del D.Lg. 152/06, e sanzionato secondo le modalità ivi previste…”

Si auspica in un maggior senso civico e di responsabilità e in una repentina e fattiva collaborazione della cittadinanza per non vanificare il lavoro degli operatori “ASE” e l’impegno dell’Amministrazione comunale per garantire l’igiene ed il decoro urbano.

Ase SpA

Articolo presente in:
News

Commenti

  • Se l’amm. voleva garantire igiene e decoro urbano in modo serio avrebbe istituito le isole ecologiche rionali.

    mario 27/12/2016 18:02 Rispondi
    • infatti come in altre città,no co sti bidoncini colorati da mettere fuori la porta di casa,ci vogliono isole ecologiche rionali

      partito della zappa 29/12/2016 0:37 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com