Lunedì 4 Marzo 2024

Mario Garzia compie cent’anni, e non li dimostra

5 0

12 maggio 1917 – 12 maggio 2017. Due date da ricordare. La prima, il giorno della nascita, la seconda, il centesimo compleanno del nostro amatissimo concittadino Mario Garzia. A festeggiarlo in modo solenne le figlie Fanny, Carla, i generi, Salvatore Guglielmi, Nico Spadafranca, i nipoti tanti ex alunni, amici e estimatori presso un noto ristorante del centro storico. Non è mancata la presenza del sindaco Angelo Riccardi che a nome proprio e della città ha porto gli auguri più fervidi al centenario per il meraviglioso traguardo raggiunto, rivolgendogli parole di affetto evidenziandone l’incessante impegno profuso in tanti anni per la città che gli diede i natali.

Prima del tradizionale taglio della torta il presidente del Lions Club Host, dott. Antonio Mondelli , ha voluto omaggiare il festeggiato con una targa ricordo. Descrivere la poliedrica figura di Mario Garzia, quale uomo, insegnante, professionista, le innumerevoli attività, il costante impegno che egli ha profuso, spaziando nei molteplici settori della vita pubblica, (sport, scuola, politica, libera professione) non basterebbe un dizionario. Straordinario il morboso attaccamento per i suoi ex alunni, per quelli ancora residenti, ma ancor più per coloro che, dopo aver completato gli studi sono stati costretti a trasferirsi altrove per potersi affermare, La gioia che provava e che prova tuttora, anche se non esce più di casa, è tale che gli brillano gli occhi dalla commozione ogni volta che ne incontra qualcuno.

Non manca di chiedere cosa fanno, di continuare a dispensare loro consigli compensati dall’affetto che gli stessi gli tributano. Anche chi scrive ha avuto il privilegio di essere stato suo alunno. Il caso ha voluto che il meraviglioso feeling, continuasse anche dopo aver conseguito il diploma di ragioniere. Durante la sua attività lavorativa presso l’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo, infatti, per ben trentaquattro anni, ha collaborato con il suo ex professore, in quanto presidente del Collegio dei Revisori dei Conti presso quell’Ente. L’adolescente, Mario Garzia ad appena quattordici anni partecipa al campionato nazionale pulcini indossando la casacca del Manfredonia.

Il 1939 si diploma in ragioneria e nel 1946 si laurea in Economia e Commercio. Ancora studente, il 28 gennaio 1942, è chiamato alle armi. Vi rimane per tre anni. Il 1° giugno 1948 gli viene conferito l’incarico di insegnante all’Istituto Tecnico Commerciale “Giannone”, sezione staccata di Manfredonia, che rifiuta perché eletto consigliere comunale nel Partito Repubblicano, poi assessore alle Finanze (sindaco Giuseppe Brigida). Nel 1954 vince il concorso a cattedra ed ottiene l’insegnamento allo stesso Istituto Tecnico, fino al 1982. Il 1956 si iscrive all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed esperti contabili di Foggia con il numero uno. Nel 2000 riceve la medaglia d’oro per i suoi 54 anni di ininterrotta attività. Tanti gli incarichi che Mario Garzia ha assolto con impegno e dedizione, molto spesso non retribuiti. Ne ricordiamo alcuni. Come abbiamo accennato, dal 1964 al 1998 è stato presidente del Collegio dei Revisori dei Conti dell’Azienda Turismo di Manfredonia. Al termine del suo mandato, il compianto Avv. Antonio Fatone, Commissario dell’Azienda gli conferisce la medaglia d’oro. Stesso incarico ha ricoperto presso l’Istituto diocesano per il sostentamento del clero (1989 – 2008). Al caro evergreen professore che ricordiamo con tanto affetto ed ammirazione, l’augurio più fervido per aver aggiunto alla sua meravigliosa esistenza la conquista della centesima tappa che non vuole essere il punto di arrivo, ma di partenza, il caloroso abbraccio ideale dei suoi concittadini, in particolare il nostro e della redazione di ManfredoniaNews.it. “Ad Majora”.

Matteo di Sabato

Articolo presente in:
News

Commenti

  • Mi chiamo Di Staso Pasquale,sono un figlio dell’amata terra di Manfredonia, dove ho trascorso gli anni della mia giovinezza e dove mi sono diplomato in ragioneria nel 1971. Il mio professore di ragioneria è stato il Dott. Mario Garzia del quale ho sempre un affettuoso ricordo e una sincero affetto. Da tanti anni non ho più avuto l’occasione di incontrarlo. Quanto ho letto della festa per il traguardo dei cento anni e dell’onore tributatoGli ho provato un po’ d’invidia perché avrei voluto esserci. Al mio Professore Garzia gli avrei espresso tutta la mia riconoscenza. Dopo il diploma ho lavorato in Banca a Milano e li sono andato in pensione. In tutto questo tempo ho dato dei frutti nel lavoro e non esagero se dico che mi hanno accompagnato i suoi insegnamenti. Dal profondo del cuore Lo ringrazio e prego la redazione di far pervenire i miei sentimenti di stima. Grazie

    PASQUALE DI STASO 05/06/2017 12:45 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *