Martedì 5 Marzo 2024

Laurentino d’oro 2018 all’Ammiraglio Ispettore Capo Matteo Bisceglia

3 0

Il 7 febbraio prossimo, festività dell’amato patrono San Lorenzo, alle ore 18,00 presso il Teatro Comunale “L. Dalla” verrà conferito il terzo Laurentino d’oro ad un insigne cittadino di Manfredonia. Dopo i poeti Cristanziano Serricchio e Franco Pinto, questa volta si è pensato ad un rappresentante delle forze armate, l’Ammiraglio Ispettore Capo Matteo Bisceglia che la scorsa estate è anche stato insignito del prestigioso “Premio Argos Hippium”.

Ecco un profilo di questa importante personalità del nostro paese.

L’Ammiraglio Ispettore Capo Matteo Bisceglia, Direttore Nazionale degli Armamenti Navali, ente che si occupa della progettazione, specificazione ed acquisizione delle Unità Navali, dei materiali e mezzi speciali della Marina Militare e delle Forze Armate italiane è nato a Manfredonia il 22 settembre 1957. Ad appena 19 anni lascia la sua città perché ammesso a frequentare il Corso presso l’Accademia Navale di Livorno nel quadriennio (1976-1980). Si iscrive alla Facoltà di Ingegneria Elettronica presso l’Università degli Studi di Pisa, dove nel 1983 consegue la laurea. Fino al 1987 è stato imbarcato sul cacciatorpediniere “Intrepido” in qualità di Tecnico Armi. Dopo il periodo di imbarco, dal 1987 al 1990, è stato Capo Sezione Missili presso l’Arsenale Militare Marittimo di Taranto frequentando il corso “Nato Sea Sparrow Missile Systems” a Dam Neck (Virginia). Imbarcato su diverse unità navali, negli Arsenali di Taranto e La Spezia, nello Stato Maggiore, poi presso la Direzione degli Armamenti navali dove ha seguito un importante programma missilistico NATO. A Parigi è stato il responsabile della progettazione, sviluppo ed acquisizione delle modernissime Fregate Europee Multimissione (FREMM), veri e propri gioielli di tecnologia, apprezzati in tutto il mondo. Traguardi raggiunti grazie alla determinazione di un uomo che, legato in modo viscerale alla sua terra d’origine, ha creduto nei valori della famiglia ai quali si è ispirato. “Insegnamento che va tramandato alle nuove generazioni, ai giovani che stanno per entrare nel ‘mondo produttivo’. A loro dico che non bisogna mai demordere e che tutto è possibile se c’è passione e determinazione”. Questo il messaggio lanciato dall’Ammiraglio Bisceglia, il 9 ottobre scorso, quale testimonial della IX edizione del Concorso del Circolo Unione di Manfredonia, Uno sguardo sulla città che ha avuto per tema Storie e memorie di mare e marinai.

La preziosa targa che viene consegnata ai premiati, raffigurante San Lorenzo a cavallo, è frutto del sapiente lavoro del maestro orafo Giuseppe Cosentino, gemmologo della Gioielleria Cosentino, su disegno dell’Arch. Andrea Dell’Olio.

Matteo di Sabato

 

 

 

 

 

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *