Sabato 24 Febbraio 2024

La risposta di un manfredoniano ai commenti ingiuriosi di tanti bagnanti foggiani sulla questione

5 2

Candelaro. Angelo Riccardi: “il vostro depuratore di Foggia caccia me**a da tutte le parti e sfocia nel nostro golfo, l’emergenza Candelaro non è un’emergenza della quale può farsi carico solo Manfredonia”

 

Cari lettori,

In queste ore la notizia dell’ordinanza di divieto di balneazione presso la foce del fiume Candelaro ha fatto il giro del web e delle principali testate giornalistiche; tra queste una nota testata giornalistica di Foggia ha dato, giustamente, spazio alla notizia che arriva nella fase cruciale della stagione estiva. A non essere gradito, in primis dall’Agenzia del Turismo di Manfredonia, che prontamente ha postato un commento per chiedere un correttivo che non è ancora arrivato, è il titolo fuorviante che ha permesso il malinteso secondo cui ad essere a rischio è tutto il litorale manfredoniano. Leggere le decine e decine di commenti negativi ed ingiuriosi, che non ho il coraggio e la voglia di riproporre, sul mare di Manfredonia, da parte di utenti foggiani, che probabilmente non conoscono bene la portata della questione, è stato poco piacevole. Quello che mi ha colpito maggiormente è stato l’utilizzo di parole forti ed offensive con le quali taluni hanno cercato di descrivere la situazione del nostro mare, descrivendolo come questo sicuramente non è. Capisco la preoccupazione, che ha riguardato tanti manfredoniani in primis ma occorre non generalizzare e soprattutto evitare di essere offensivi visto che se fosse dipeso solo da Manfredonia il problema sarebbe stato risolto da tempo, qui si sta perdendo di vista il fatto che il nostro mare sia diventato una vittima del malfunzionamento di numerosi depuratori. La fascia costiera di Manfredonia, se si esclude il tratto ingiustamente sottratto alla nostra città da Macchia fino alla località Varcaro, è lungo 20km, un tratto di costa lunghissimo come quello di pochissimi altri comuni italiani. Fermo restando che il problema dell’inquinamento del fiume Candelaro rimane un problema serio e del quale non si può occupare solo Manfredonia, non è possibile accettare commenti così ingiuriosi sul nostro mare tutto. La costa di Manfredonia è lunghissima e davvero quest’anno abbiamo avuto un mare straordinariamente bello in tutto la fascia costiera cittadina della Spiaggia Castello e della Scogliera Acqua di Cristo, la conferma è arrivata già prima dell’avvio della stagione estiva da parte dell’ARPA Puglia che giudicava come “eccellenti” le acqua del tratto di costa più frequentato dai manfredoniani. Leggere commenti così fortemente ingiuriosi e generalizzanti sul nostro mare dispiace tanto, anche e soprattutto perché Manfredonia sembra piuttosto sola rispetto all’emergenza del fiume Candelaro. In quel fiume, che sfocia a sud del promontorio del Gargano, vanno a finire acque di dubbio trattamento a causa del malfunzionamento di numerosi depuratori dei centri dell’entroterra del Tavoliere delle Puglie, primo fra tutti quello di Foggia. Proprio lo scorso anno il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, rispose pubblicamente ad un utente denigrava il nostro mare: “Prima di parlare in questi termini si informi sul funzionamento del depuratore di Foggia che caccia m** da da tutte le parti, non aiutandoci nella gestione dell’emergenza Candelaro rispetto alla quale stiamo rimanendo soli”. Insomma, sembra che da tempo il nostro meraviglioso golfo si sta facendo carico di un problema che riguarda in primis il depuratore foggiano e dobbiamo anche leggere commenti così fortemente ingiuriosi (cornuti e mazziati). Il problema è serio e vorrei sperare che dal prossimo anno si trovi una definitiva risoluzione per quel tratto di costa che segna il principio e il più meridionale dei tratti di costa garganica. Sperando che la situazione si risolva il prima possibile e desiderando sottolineare che il problema non riguarda tutto il lunghissimo tratto di costa della nostra città, spero che quello del Candelaro venga quanto prima considerato un problema che Manfredonia non può risolvere da sola. Tutti si lamentano, tutti scaricano nel nostro golfo, nessuno sembra preoccuparsi se non Manfredonia, che non può più accettare una situazione simile. I depuratori che lasciano arrivare le acque nel nostro golfo devono funzionare in modo impeccabile, Manfredonia non può più continuare ad essere vittima indifesa di questa situazione e a subire i danni che ne derivano. Ne va dell’immagine del mare di una città un tempo invidiato da tutti. Viva il golfo di Manfredonia, viva il nostro mare!

Luciano, un manfredoniano

Articolo presente in:
News

Commenti

  • Manfredonia ha un mare bellissimo

    Antonio 19/08/2018 10:53 Rispondi
  • Pingback: Commenti di foggiani ingiuriosi verso Manfredonia, la risposta di un sipontino

  • Visto che la situaz.si trascina da tanto tempo,credo sia ora di mostrare di avere attributi giusti e definire i colpevoli senza remore e timori denunciando apertamente e con nome e cognome i soliti menefreghisti amministratori colpevoli dello scempio.

    mario 17/08/2018 16:10 Rispondi
  • I loro depuratori sono ul problema e poi parlano pure. Salvaguardiamo il nostro meraviglioso mare

    Marco 17/08/2018 12:59 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *