Giovedì 25 Luglio 2024

Lele Cicerelli da Manfredonia alla serie B, a Foggia

0 1

Lele Cicerelli è stata il punto più alto di una gestione tecnica molto competente e capace guidata da Lorenzo Mancano, a cui il Presidente Angelo Riccardi affidò la “chiavi” del settore giovanile nazionale negli anni del professionismo sipontino.

Un ottimo lavoro premiato da tanti esordi in serie C1 e dai buoni piazzamenti nei campionati nazionali giovanili. Erano tre i ragazzi sui quali si concentrarono le attenzioni del Foggia quando a Manfredonia non c’erano più possibilità di mettersi in evidenza: Lele Cicerelli, Benito Cicerelli e Cristian La Forgia. Peppe Pavone decise, qualche anno dopo, il passaggio a Barletta dove trovarono Elio Di Toro secondo di mister Novelli. Un  infortunio compromise la stagione e forse la carriera di Cristian La Forgia. Lele dopo le 7 presenze del primo anno, e l’esordio a soli 19 anni, nel 2013/2014, ha totalizzato 26 presenze e due gol “alla Ciccerelli:”converge al centro e scarica sul primo/sul secondo palo di potenza”. L’anno dopo accetta prima Aversa, 17 presenze, e poi Melfi dove gli viene promesso lo spazio che poi Dino Bitetto non gli concede, solo 2 presenze da gennaio.

La chiamata da Pagani sembra quella giusta: dopo il primo anno sofferto, nella stagione 2016/2017 arriva il giovane tecnico, Gianluca Grassadonia, zemaniano, ai primi anni da allenatore. Lele icerelli gioca tutte le partite, 36 presenze, e 6 reti; con Ciccio Deli certamente fra i protagonisti del settimo posto della squadra campana.

L’ottima stagione lo porta in serie B, in casa della Salernitana. Il feeling con mister Bollino non è dei migliori. Di positivo l’esordio in serie B il 07/10/2018, contro l’Ascoli, all’Arechi. Le cose non cambiano con mister Colantuono. A gennaio approda al Pordenone di Totò Burrai, che lo ricorda giovanissimo al Miramare. 10 presenze senza incidere più di tanto in un modulo che non lo esalta.

Lele Cicerelli è il secondo sipontino di sempre, dopo Giuseppe Di Bari a calcare i campi di serie B. Prima la cadetteria l’avevano vista dalla panchina, senza esordire, i due portieroni: Franco Trigiani, a Foggia, e Leo Della Torre, a Bari. Più recenti, invece, sono le convocazioni del promettente Simone Sarri, in rosa con l’attaccante manfredoniano.

Nell’ultima estate si parla sotto traccia di un suo arrivo a Foggia, un ritorno da mister Grassadonia. La notizie viene tenuta nascosta fino alla firma, avvenuta nei giorni successivi a Ferragosto.

L’esordio allo Zaccheria, domenica scorsa, la rete “alla Cicerelli”, ci auguriamo sia solo l’inizio di una favola che speriamo porti l’attaccante sipontino molto in alto.

Articolo presente in:
Sport

Commenti

  • Emozionato al gol io..come fosse mio figlio..grande Lele…ad maiora

    Gino Iacoviello 29/08/2018 19:23 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com