Venerdì 14 Giugno 2024

L’Orto di Epicuro del Centro Diurno “Alda Merini”, un successo anche nella qualità dei prodotti.

6 0

Quando ci si reca in Via Orto Sdanga, 97 si è subito impressionati dalle molteplici attività svolte quotidianamente dal Centro Diurno “Alda Merini” di Manfredonia. Molte le collaborazioni con associazioni e volontari per promuovere e sostenere le numerose iniziative tutte finalizzate “ad agevolare il reinserimento delle persone affette da disagio mentale nel tessuto sociale e lavoratori e restituirle alla cittadinanza” come ha più volte rimarcato il Dott. Michele Grossi, direttore della struttura, gestita da operatori della ASL di Foggia.

Nell’ambito di una progettualità più ampia di educazione alla salute, alla sana alimentazione e ai corretti stili di vita, è stata avviata con successo, da quasi cinque anni,  una sperimentazione di orto sociale, l’Orto di Epicuro: gli utenti, consigliati e supervisionati da un agronomo volontario, coltivano terreni di proprietà della ASL e per produrre ortaggi in maniera rigorosamente naturale, senza l’uso di pesticidi e fertilizzanti. Finora i prodotti venivano consumati dalle stesse famiglie degli utenti. Negli ultimi anni la qualità e la notevole quantità in eccedenza hanno indotto gli operatori a proporsi a chiunque voglia avvicinarsi ai ragazzi per assaggiare peperoni, cetrioli, pomodori e quanto da loro amorevolmente coltivato. Raggiunto il primo e fondamentale obiettivo nella soddisfazione dei nuovi “ortocoltori”, e nella loro assoluta applicazione, il Centro di permettere, a quanti si recheranno a Siponto, presso il “Centro A. Cesarano”, in Via Lungomare del sole,  di lasciare un contributo volontario necessario per l’acquisto di nuove attrezzature agricole e per rifinanziare i laboratori interni alla struttura stessa.

La Dott.ssa Vittoria Del Grosso, educatrice professionale operante nel Centro Diurno, ha indicato l’Orto di Epicuro come una sana rappresentazione della pratica del “fareassieme”:  volontari, operatori, cittadini attivi e familiari si uniscono per costruire un progetto di vita per ogni persona. Il fareassieme è, infatti, un approccio che valorizza la partecipazione e il protagonismo di tutti, che promuove rapporti di condivisione, vissuti in un clima amicale e ricco di affettività.

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com