Lunedì 10 Dicembre 2018
Crimini Ambientali (728x90)

Energas, M5S Manfredonia: “Riccardi ed il vizietto della mistificazione”

12 1

Come al solito il sindaco Riccardi mistifica la realtà. Delle due l’una, o pur essendo presente alla Conferenza di Servizi su Energas – svoltasi il 5 dicembre scorso al Mise – non ci ha
capito molto, oppure mente sui pareri del Ministero degli Interni e quello dei Beni Culturali. Andiamo per ordine.
In una sua dichiarazione il primo cittadino di Manfredonia dice testualmente:” Da evidenziare un dato incontrovertibile registrato con il nuovo Governo gialloverde: nonostante prima dell’insediamento il vice premier grillino avesse promesso ben altro, sono GIUNTI A TEMPO DI RECORD BEN DUE PARERI FAVOREVOLI PER ENERGAS, ovvero quello del Ministero dell’Interno relativamente alla sicurezza dell’impianto e il parere da parte del Ministero dei Beni Culturali”.
FALSO!!!

Grazie all’ On. Antonio Tasso – che continua a prodigarsi per il territorio – siamo venuti in possesso della documentazione completa della “Conferenza” (verbale ed allegati), in tempi brevissimi, per capire cosa sia avvenuto al Mise.
Da questa si evince che:

– Il Ministero degli Interni scrive (doc. 91482 del 28-11-2018) che, non essendoci variazioni rispetto al N.O.F. (nulla osta di fattibilità) dichiarato dal Comitato Tecnico Regionale Puglia con nota n. 8571 del 31.05.2016 (quindi in pieno governo di centrosinistra sia nazionale che regionale), decide di NON PARTECIPARE.
– Il Ministero dei Beni Culturali scrive (doc. 92209 del 05-12-2018) che esprime parere favorevole ai lavori, purché questi vengano effettuati alla presenza di un archeologo di comprovata esperienza e, qualora ci fosse qualche rinvenimento archeologico, i lavori dovranno bloccarsi.

Poi, ieri (giovedì 6 dicembre, n.d.r.) il Ministero ha proceduto all’annullamento in autotutela del provvedimento della Soprintendenza. Dove, il sindaco Riccardi, vede “pareri favorevoli tempestivi”?
Piuttosto, egli pensi a mantenere un atteggiamento ostativo alla realizzazione dell’impianto Energas, dal momento che solo da poco, Riccardi, ha manifestato la sua contrarietà. E faccia pressione al governatore Emiliano, affinché non si rimangi la parola, dal momento che dice di tenerci così tanto al suo territorio tanto da essere assente alla “conferenza”. Se ci fosse stato, esprimendo la posizione contraria (al momento solo sui giornali), forse la partita si sarebbe potuta chiudere già in quella occasione. Non dimentichiamo che l’amministrazione cittadina di sinistra, fino a poco tempo fa, non si era schierata apertamente contro Energas. Ricordiamo che, comunque, la C.d.S. del 5 dicembre è stata una ratifica dei vari pareri tecnico/amministrativi acquisiti nel tempo, tutti rilasciati dai singoli ministeri e dai vari enti interessati, ancor prima che s’insediasse il governo gialloverde.

Ergo, se questa Amministrazione avesse voluto essere davvero d’intralcio al rilascio degli stessi, avrebbe dovuto intervenire in passato con osservazioni tecniche. Noi, del Movimento 5 Stelle, lo abbiamo sempre fatto e, non avendo alcun potere, sono state sempre ignorate, ma se lo avesse fatto chi era al governo Locale, Regionale e, soprattutto, Nazionale, forse sarebbero sortiti gli effetti desiderati. Faccia il suo, il sindaco Riccardi, che noi faremo il nostro.

MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA

Redazione G.

Potrebbero interessarti anche...

Articolo presente in:
Comunicati · News · Politica

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php