Giovedì 29 Febbraio 2024

«Parlò di Gladio e servizi, voleva 500 euro al giorno per le amanti»

0 0
Testimoni delegittimati con inchieste ad hoc, denunce false: tutto questo per demolire il quiadro accusatorio di una sentenza per usura che avrebbe sgenato la fine dell'impreniditore D'Introno. Ma nonostante fiumi di denaro, pochi mesi fa la Cassazione ha reso deifnitiva – e con essa la confisca dei

Fonte: Gazzetta del Mezzogiorno

Articolo presente in:
Dalla Puglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *