Lunedì 17 Giugno 2024

Franco Ciuffreda porta la BM Service alla vittoria dell’Over 35

1 0

La Bm Service, società elettromeccanica di Michele Balzamo, di Manfredonia, ha vinto con grande sorpresa la 26a edizione dell’Over35 Citta di Manfredonia egregiamente organizzato Matteo Spagnuolo e Orazio Falcone, Presidente UISP di Manfredonia e Gargano con valida collaborazione di Francesco Salvemini, designatore degli arbitri ed impeccabile nella comunicazione. A spingere la BM Service a questo inaspettato risultato è stato Franco Ciuffreda, un campione di sempre, ex bomber in tante categorie importanti, e oggi uno dei direttori sportivi che meglio di tutti conosce le dinamiche e i calciatori dei campionati dilettantistici non solo pugliesi. Dopo ver sistemato la squadra con i giusti innesti, tra i quali Vittorio Costa, già al Miramare tra i professionisti ed in Eccellenza, aveva promesso che avrebbe segnato alla finale che avrebbe vinto. Tutto come previsto. Dopo aver ottenuto l’ultimo posto la BM Service ha chiamata a raccolta tutto la rosa e sotto le guida dell’attento Enersto Ardò ha trovato nelle ultime partite quadratura e intesa tra i reparti. Dopo aver superato, solo ai calci di rigore, prima Bet Passion, fatale l’errore dal dischetto di Luciano Carnevale, uno dei migliori mediani del torneo, e poi Renzullo Impianti, in semifinale, si à presentata alla finale con la favorita Promo, di Matteo La Torre, decano del Torneo, senza aver mai vinto una gara nei tempi regolari e supplementari. Facile vederla come vittima sacrificale della più qualificata Promo che ha eliminato Pastificio “Nella”, prima nella fase regolare, in semifinale e che deve rinunciare a Giuseppe La Torre, la sua fase offensiva. Il primo tempo della finale è equilibrato con la squadra con le maglie gialle di “MilleMotivi”, la Promo, più pericolosa in almeno un paio di circostanze. Nella ripresa BM Service prende il sopravvento, soprattutto in mezzo al campo: D’angelo e Costa dettano legge. L’infortunio di Mantuano spegne una già non brillante Promo. Al 15’ sdel secondo tempo, il vantaggio di Franco Ciuffreda è propiziato da una palla che, dopo aver battuto sul palo, finisce proprio tra i piedi del bomber che segna e esulta con enorme soddisfazione. A match terminato Cotrufo, con Pepe il migliore dei suoi, mette sulla testa di Delli Carri una palla che quasi a tuffo il difensore mette alle spalle dell’incolpevole Brigida. Quando si pensa ai supplementari ed ai rigori, Franco Ciuffreda si inventa una imbucata per Scarpiello che crossa per Germinale, il controllo con il petto non è millimetrico, sulla palla s’avventa Costa, che anticipa Cognetti e fulmina Di Candia, nell’angolo basso. Il 2 a 1 finale. Non c’è neanche il tempo per la ripresa della partita. Ci sono solo i festeggiamenti incontenibili della BM Service e la premiazione che ha ricordato “l’indimenticabile”, Dino Della Torre.

di Antonio Baldassarre

Articolo presente in:
News · Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com