Domenica 21 Aprile 2024

“Hagan lìo”: si fanno sentire i giovani #salmoni

0 1

“Hagan lìo” è la frase in lingua madre di Papa Francesco presente nell’ultimo Messaggio per la GMG del 2020 (5 aprile) indirizzata ai giovani. Un esplicito invito a farsi sentire e ad aprirsi verso una realtà che va ben oltre il virtuale, senza disprezzare la tecnologia ma utilizzandola come un mezzo e non come un fine. Proprio con questo scopo il 26 gennaio scorso, nella Diocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, è nato un nuovo canale di comunicazione, condivisione ed evangelizzazione, sotto il segno della “domenica della Parola”, la prima, fortemente voluta da Papa Francesco. Questa “coincidenza” significa prima di tutto che quella Parola dovrebbe essere il fil rouge nelle relazioni di ogni tipo, che siano virtuali o vis-à-vis. Poi in secondo luogo, ma non di minore importanza, sottende l’importanza della comunicazione nei tempi in cui viviamo. È un canale social frequentato da salmoni che di natura le acque le percorrono controcorrente. Quando, cioè, l’attenzione di tutti punta all’albero caduto, immagine nota che rende bene l’idea, i salmoni evidenziano la foresta che cresce. Si “arrogano” infatti il diritto di segnalare solo belle notizie, ed è sicuramente coraggioso di questi tempi! Non hanno pretese, non hanno ambizioni. I salmoni cercano nella reteil bello che c’è e lo segnalano, lo condividono e, dandone eco, spingono a riflettere. Per positività e altruismo li distingui sulle piattaforme social più note: Facebook, Instagram, Twitter. Facendo due chiacchere con alcuni di loro si scopre che hanno colto al volo l’invito dell’arcivescovo padre Franco Moscone, invito lanciato nella sua prima lettera pastorale dal titolo “Il seminatore uscì a seminare. Educare è…generare nella misericordia”, dove vi è un chiaro appello ad accettare la sfida del “sesto continente”, il web, nuova terra di missione: evangelizzare questo tempo di “cambiamento d’epoca” (settembre 2019). Obiettivamente l’idea dei salmoni sembra una buona intuizione, ancor di più quando diventa occasione per dare eco alle iniziative della diocesi raccogliendole in un incubatore e quando il canale viene impreziosito dal #pensierosocial del Vescovo della Diocesi, per una comunicazione tempestiva e diretta. Quale modo migliore di usare la rete come strada di scambio per il dialogo, per l’incontro, per il sorriso, per chiamare, condividere, comunicare, informare, raccontare la realtà ecclesiale e non, attraverso un mezzo in grado di annunciare il Vangelo sino ai confini della terra e anche ai tanti giovani che rischiano di rimanere per sempre lontani dall’annuncio? È questo l’invito che lanciano i salmoni a tutti: entrare nella rete senza essere catturati! Sarà per questo che i pesci sono categoria tanto cara al Signore. Con questo progetto proprio loro, i giovani salmoni, vogliono alzarsi, sognare, rischiare, impegnarsi per cambiare il mondo, riaccendere i loro desideri, contemplare l’alba, il cielo, le stelle, il tramonto, il mondo intorno a loro e ascoltare Papa Francesco quando dice a ognuno di loro:alzati e diventa ciò che sei”, così da “riaccendere i tanti volti spenti fino a renderli più belli, perché se un giovane si appassiona di qualcosa, o meglio, di Qualcuno, finalmente si alza e comincia a fare cose grandi, da morto che era, può diventare testimone di Cristo e dare la vita per Lui”. Hagan lìo! Fatevi sentire!

di Annamaria Salvemini

 

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com