Sabato 23 Gennaio 2021

Dal 1° novembre scattano le nuove regole sugli impianti termici di riscaldamento

0 3

Approvato dalla commissione straordinaria del Comune di Manfredonia il nuovo regolamento per l’esecuzione degli accertamenti e delle ispezioni sugli impianti di riscaldamento. Già dal 27 Febbraio 2020, a seguito di procedura aperta, venne affidato il servizio di accertamento ed ispezione degli impianti termici nel comune di Manfredonia, alla ditta Pegaso Multiservice Società Cooperativa, con sede in San Severo. Le modifiche del regolamento sono state attuale alla luce delle rinnovate direttive impartite dalla Regione Puglia, ossia sulla cadenza dei controlli di efficienza energetica e trasmissione del rapporto, valore e cadenza del bollino verde, delle ispezioni e relative tariffe di addebito. In sostanza le novità rilevanti sono le nuove cadenze temporali delle manutenzioni “straordinarie”, ovvero quelle in cui si fa anche l’efficienza energetica. Ogni 4 anni per gli impianti con meno di 15 anni e potenza inferiore ai di 35 kw, ogni 2 anni per gli impianti con più di 15 anni e potenza inferiore ai di 35 kw. La manutenzione ordinaria rimane obbligatoria ogni anno. È stato introdotto il ravvedimento operoso, esempio, per un impianto di potenza inferiore a 35 kw la cui data di scadenza è prevista al 15 gennaio, il manutentore avrà 15 giorni di tempo, cioè fino al 30 gennaio, per trasmettere telematicamente il rapporto di efficienza energetica senza alcun onere aggiuntivo. Superato il 16° giorno ed entro il 45° giorno, cioè dal 1 febbraio fino al 02 marzo, il manutentore potrà ancora trasmettere il RCEE con un costo aggiuntivo di € 16. Superato il 46° giorno ed entro il 90° giorno, cioè dal 03 marzo fino al 17 aprile, il manutentore potrà ancora trasmettere il RCEE con un costo aggiuntivo di  € 32. Superato anche il 91° giorno di ritardo, cioè dal 18 aprile in poi, non ci sarà più la possibilità del ravvedimento operoso è l’utente riceverà obbligatoriamente l’ispezione il cui costo imposto dalla Regione è pari ad € 150,00. La cadenza temporale, per gli impianti con potenza inferiore ai 35 kw e meno di 15, resta biennale. Solo dopo aver effettuato la nuova manutenzione con efficienza la cadenza diventerà quadriennale. I costi dei bollini sono rimasti gli stessi in attesa delle future disposizioni regionali che dovrebbero prevedere un costo unico, come quello già imposto per le ispezioni, comprensivo del contributo da versare anche alla Regione Puglia. Il nuovo regolamento entrerà in vigore a partire dal 01.11.2020 e sostituisce integralmente quello precedentemente approvato con deliberazione di consiglio comunale dello scorso gennaio 2018 che si intende abrogato. Inoltre come prevedeva il vecchio regolamento si procederà a stipulare apposito protocollo d’intesa con la categoria dei manutentori per definire e regolare le procedure e calmierare i costi delle manutenzioni.

Antonio Marinaro

 

Redazione R.
Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO