Venerdì 15 Gennaio 2021

Riduzione Tari 2020 per utenze non domestiche obbligate alla sospensione delle attività per l’emergenza Covid

1 0

A seguito dell’emanazione della deliberazione n. 158 del 05/05/2020 dell’Autorità per la Regolazione dell’Energia, Reti e Ambiente (ARERA), ed al fine di tenere conto della sospensione obbligatoria delle attività da parte delle utenze non domestiche derivante dall’emergenza sanitaria conseguente alla diffusione del virus COVID-19, il Comune di Manfredonia ha previsto le seguenti riduzioni della tassa sui rifiuti (TARI) per l’anno 2020, riportate nell’articolo 24 del regolamento comunale tari, approvato con deliberazione della Commissione Straordinaria con i poteri del Consiglio Comunale n. 28 del 30/09/2020.

1. UTENZE NON DOMESTICHE OBBLIGATE ALLA SOSPENSIONE DELL’ATTIVITÀ CHE ALLA DATA DEL 05/05/2020 AVEVANO GIÀ RIAPERTO (di cui alla tabella 1a della Delibera Arera 158/2020)

Le utenze non domestiche che sono state obbligate a sospendere la propria attività per effetto dei provvedimenti governativi o locali emanati nel corso dell’anno 2020 in seguito all’emergenza sanitaria generata dalla diffusione del virus COVID-19 e che alla data del 05/05/2020 avevano già riaperto, hanno diritto per il medesimo anno 2020 alla riduzione della parte variabile della tariffa della TARI pari al 16,66%.

Tale riduzione sarà applicata automaticamente dal Comune in diminuzione della quarta rata tari anno 2020 in scadenza il prossimo 30 novembre, senza necessità da parte dei contribuenti di presentare alcuna richiesta all’Ente. L’importo della riduzione spettante ed il nuovo importo dovuto della quarta rata tari a seguito del riconoscimento della riduzione per emergenza covid, saranno comunicati direttamente dal Comune ai contribuenti interessati. Nel caso in cui il tributo per l’anno in corso sia stato interamente già pagato, l’Ente procederà automaticamente (senza necessità di presentare richiesta di rimborso) a riconoscere l’importo della riduzione in diminuzione della tassa rifiuti dovuta per l’anno 2021.

Le utenze non domestiche che beneficiano di questa riduzione sono individuate in base ai codici ATECO indicati nella tabella 1° dell’allegato A alla deliberazione ARERA n. 158/2020.

2. UTENZE NON DOMESTICHE OBBLIGATE ALLA SOSPENSIONE DELL’ATTIVITÀ CHE ALLA DATA DEL 05/05/2020 NON AVEVANO ANCORA RIAPERTO (di cui alla tabella 1b della Delibera Arera 158/2020)

Le utenze non domestiche che sono state obbligate a sospendere la propria attività per effetto dei provvedimenti governativi o locali emanati nel corso dell’anno 2020 in seguito all’emergenza sanitaria generata dalla diffusione del virus COVID-19 e che alla data del 05/05/2020 non avevano ancora riaperto, hanno diritto per l’anno 2020 ad una riduzione della parte variabile della tariffa della TARI pari al 25%.

Tale riduzione sarà applicata automaticamente dal Comune in diminuzione della quarta rata tari anno 2020 in scadenza il prossimo 30 novembre, senza necessità da parte dei contribuenti di presentare alcuna richiesta all’Ente. L’importo della riduzione spettante ed il nuovo importo dovuto della quarta rata tari a seguito del riconoscimento della riduzione per emergenza covid, saranno comunicati direttamente dal Comune ai contribuenti interessati. Nel caso in cui il tributo per l’anno in corso sia stato interamente già pagato, l’Ente procederà automaticamente (senza necessità di presentare richiesta di rimborso) a riconoscere l’importo della riduzione in diminuzione della tassa rifiuti dovuta per l’anno 2021.

Le utenze non domestiche che beneficiano di questa riduzione sono individuate in base ai codici ATECO indicati nella tabella 1b dell’allegato A alla deliberazione ARERA n. 158/2020.

3. ALTRE UTENZE NON DOMESTICHE OBBLIGATE ALLA SOSPENSIONE DELL’ATTIVITÀ (di cui alla tabella 2 della Delibera Arera 158/2020)

Le utenze non domestiche che non risultano immediatamente riconducibili alle categorie sopra riportate, che sono state obbligate a sospendere la propria attività per effetto dei provvedimenti governativi o locali emanati nel corso dell’anno 2020 in seguito all’emergenza sanitaria generata dalla diffusione del virus COVID-19, hanno diritto per l’anno 2020 ad una riduzione della parte variabile della tariffa determinata come segue:

– fino a 15 gg. di sospensione: nessuna riduzione
– da 16 a 45 gg. di sospensione: 8,33%
– da 46 a 75 gg. di sospensione: 16,66%
– oltre 75 gg. di sospensione: 25%

In questo caso la riduzione sarà riconosciuta in seguito alla presentazione di apposita istanza da parte del contribuente interessato, su modulistica predisposta dall’Ente, nella quale venga attestato, ai sensi del DPR 445/2000, l’obbligo di sospensione dell’attività ai sensi dei provvedimenti governativi o locali per effetto dell’emergenza sanitaria generata dalla diffusione del COVID-19 e l’effettiva sospensione della stessa, oltre che il numero dei giorni di sospensione della medesima nel corso dell’anno 2020. L’istanza deve essere presentata entro il termine del 30/11/2020 a pena di decadenza.

Il Comune riconoscerà la riduzione per emergenza covid in diminuzione della quarta rata tari anno 2020 in scadenza il prossimo 30 novembre. Nel caso in cui il tributo per l’anno in corso sia stato interamente già pagato, l’Ente procederà automaticamente (senza necessità di presentare richiesta di rimborso) a riconoscere l’importo della riduzione in diminuzione della tassa rifiuti dovuta per l’anno 2021.

Le utenze non domestiche che beneficiano di questa riduzione sono individuate in base ai codici ATECO indicati nella tabella 2 dell’allegato A alla deliberazione ARERA n. 158/2020.

Allegati:

1 – tabella 1a allegato A alla delibera ARERA 158/2020
2 – tabella 1b allegato A alla delibera ARERA 158/2020
3 – tabella 2 allegato A alla delibera ARERA 158/2020
4 – istanza riduzione Tari

Redazione G.
Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO