Mercoledì 14 Aprile 2021

‘Con Manfredonia’: “Per 124 LSU a Manfredonia, un tram (perso) chiamato stabilizzazione

0 11

Si è tenuto mercoledì mattina un incontro in modalità streaming di una rappresentanza sindacale dei lavoratori socialmente utili di Manfredonia con la Commissione Straordinaria. All’esito della riunione, i commissari hanno rappresentato l’impossibilità a poter stabilizzare l’intera platea di LSU, dichiarando di poter procedere, oltre ai 15 previsti dal DPCM del 28/12/2020, soltanto con altri 5. Un numero assolutamente misero ed incongruo dato che lo Stato, che gli stessi commissari rappresentano, aveva chiesto ai comuni di avviare le procedure per tutti.

A quanto appreso, una delegazione dei sindacati si recherà a breve presso la Prefettura di Foggia per far luce su ciò che il nostro comitato ritiene possa essere un caso di mala gestio  da parte della Commissione Straordinaria del Comune di Manfredonia chiamata, ironia del destino, a sostituire un’amministrazione per mala gestio.

CON Manfredonia, nel frattempo, ha chiesto informazioni presso gli uffici della Regione Puglia a Bari scoprendo, dalla lettura di documenti e note, che Manfredonia risulta essere un caso unico in Puglia che merita seri approfondimenti.

I fatti. Nel 2020 il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha chiesto ai comuni di Calabria, Campania, Basilicata e Puglia gli elenchi dei lavoratori socialmente utili al fine di poterli stabilizzare grazie ad un comma della legge finanziaria che ha soppresso il rispetto del piano dei fabbisogni e ha consentito una deroga ai limiti della dotazione organica e a quelli stabiliti per le assunzioni dalla normativa vigente.

Per la Puglia, su 539 LSU, il Ministero ha ritenuto di poter procedere alla stabilizzazione di 333. È la percentuale più bassa e, guardando i numeri regione per regione e comune per comune, il dato di Manfredonia è eclatante: su 139 LSU, soltanto 15 risultano ammissibili. In pratica, quasi tutti i lavoratori pugliesi che non sarà possibile stabilizzare sono di Manfredonia. Ma com’è possibile?

Se la matematica non è un’opinione, o è stata presentata domanda (erroneamente) soltanto per 15 di loro oppure il Comune di Manfredonia potrebbe non aver compilato correttamente il modulo con l’elenco. In un’ultima ipotesi, ma sicuramente ci sbagliamo, vi potrebbe essere stata addirittura una scelta consapevole a non volerli stabilizzare tutti. In base alle norme, infatti, con buona probabilità non vi era alcun motivo per non ritenere ammissibili anche gli altri 124 LSU.

Il vero dramma è che purtroppo abbiamo appreso che al momento per questa procedura, che si concluderà il prossimo 30 aprile (con la proroga appena giunta), non sono previste integrazioni alle domande già inviate.

Conosciamo tutti la situazione del nostro comune: è al collasso in termini di organico per il blocco delle assunzioni e per i numerosissimi pensionamenti. Quella offerta dal Ministero nel 2020 era un’occasione unica ed imperdibile, che invece il Comune di Manfredonia ha perso.

Forse, per chi non è della nostra città, quel 124 suona come un semplice numero. Per noi, invece, si tratta di 124 famiglie a cui dopo oltre vent’anni poteva essere restituita la dignità lavorativa lasciandosi alle spalle l’incubo del precariato.

Se errore c’è stato, e chiediamo a gran voce delucidazioni in merito, chi rimedierà?

Maria Teresa Valente

CON MANFREDONIA

Redazione G.
Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenti

    Commenta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

     

    MANFREDONIA VIDEO