Sabato 2 Marzo 2024

Movimento E.S.T firma accordo per la città con il Meetup 5 Stelle e Manfredonia Nuova: “Alle elezioni con un candidato sindaco comune”

2 2

Anche il Movimento E.S.T. ha firmato l’accordo di solidale impegno per la città sottoscritto tra organizzazioni sociali, culturali e politiche diverse, nella reciproca condivisione circa la necessità di operare un profondo cambiamento nella classe dirigente cittadina, adeguando il nostro operato a tutte le sfide che la nuova realtà ci impone oggi ed ancor più domani.

Il Meetup 5 Stelle, Manfredonia Nuova e il Movimento E.S.T sottoscrivendo l’accordo, ritengono che occorra rilanciare Manfredonia sul piano del risanamento ambientale e civile, utilizzando innanzitutto le risorse esistenti nel territorio, per un nuovo progetto di città, che tenga conto esclusivamente del bene comune.

Con la presente sottoscrizione dell’accordo, a cui altre seguiranno, le tre organizzazioni decidono d’intraprendere, in vista della prossima campagna per il rinnovo del Consiglio Comunale, un percorso comune tendente a sfociare in un apparentamento di liste autonome, ma unitarie nei programmi e nell’indicazione di un comune candidato Sindaco.

Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenti

  • Le alleanze, i programmi vanno bene mase ad essi non fa seguito un pragmatismo di realizzazione evoglia a paralre di “piano del risanamento ambientale e civile”, si assisterà a dei films già visti sicchè potremmo dire, senza essere smentiti, per l’ennesima volta la “STORIA SI E’ RIPETUTA e quindi essere stati fregati di nuovo”, nonostante i recenti trascorsi che hanno generato la “Chiusura” della casa comunale per colpa di chi non ha saputo ben amministrare nell’interesse e bene comune.
    La classe dirigente, che collabora con la classe politica alla gestione dell’Ente dev’essere responsabilizzata maggiormente ed in casa di non raggiungimento “Programmatico di quanto progettato nei modi e termini” devono essere rimossi, senza se e senza ma, dal loro incarico di “Funzionari dipendenti”, unitamente alla classe politica che ha governato e che si spera non appaiano più sugli schermi delal politica cittadina.

    giovanni 15/03/2021 11:02 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *