Mercoledì 1 Dicembre 2021

La Polizia Locale di Vieste chiude una struttura ricettiva apponendone i sigilli

1 0

Ieri mattina, 05 Luglio 2021, il Comandante della Polizia Locale di Vieste, per impedire il persistere di una situazione antigiuridica, ha eseguito coattivamente un provvedimento ex art. 5 del TULPS e art. 21-ter della Legge 241/90, mediante chiusura forzosa di una struttura ricettiva con apposizione di sigilli.

Per la prima volta il Comando Polizia Locale di Vieste ha eseguito in maniera forzosa un provvedimento di questo tipo.
La Polizia Locale aveva già sanzionato il titolare di una struttura ricettiva di circa 96 posti letto in 29 unità abitative, tra appartamenti in muratura, bungalows in legno e roulottes, per accertata violazione della Legge Regionale N° 11 del 1999.

Le sanzioni erano state elevate poiché la struttura era stata avviata senza presentare la SCIA e poiché era priva di classificazione quinquennale.
Da ulteriori controlli, emergeva che la parte aveva presentato una SCIA tramite P.E.C. che non produceva alcun effetto amministrativo ai fini dello svolgimento dell’attività d’impresa in quanto il Comune di Vieste, svolge le funzioni di SUAP avvalendosi del supporto della CCIAA di Foggia e pertanto le Segnalazioni Certificate di inizio attività devono essere inoltrate esclusivamente utilizzando la procedura informatica all’uopo predisposta (Sito web: http://www.impresainungiorno.gov.it/web/guest/comune?codCatastale=L858).
Per tali ragioni, il Dirigente dell’Ufficio Tecnico e SUAP ordinava la chiusura dell’attività a cui la parte non ottemperava.
Per la stagione estiva in corso la parte inoltrava altra SCIA, sempre a mezzo pec e pertanto la stessa è da ritenersi “Tamquam non esset” e non produce alcun effetto.
Il Dirigente dell’Ufficio Tecnico e SUAP con propria DIFFIDA N° 142 Reg. Ord. del 29.06.2021, diffidava a chiudere entro 3 giorni dalla l’attività ricettiva avvisando che in caso di inottemperanza si sarebbe proceduto ad eseguire coattivamente il provvedimento mediante chiusura forzosa dell’attività con apposizione di sigilli.
Non avendo proceduto spontaneamente, il Comando di Polizia Locale a mezzo di personale qualificato ha proceduto, pertanto, all’apposizione di sigilli all’attività ricettiva in parola, avvisando sulle responsabilità di natura penale dovute alla eventuale rimozione degli stessi.
All’atto delle operazioni non vi erano clienti, pertanto non è stato creato alcun tipo di disagio ai turisti che scelgono la nostra bella Città per trascorrere le proprie vacanze al mare.
L’esito delle operazioni è stato prontamente comunicato al Sindaco del Comune di Vieste Avv. Giuseppe NOBILETTI.

Il Comandante della Polizia locale
Comm. Capo
Avv. Caterina CIUFFREDA
Articolo presente in:
Capitanata · Cronaca · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO