Domenica 23 Giugno 2024

Lingua e Storia in Puglia 53.2022

0 0

È davvero un numero interessantissimo l’ultimo volume della rivista Lingua e Storia in Puglia, edito da appula aeditua a cura di Armistizio Matteo Melillo per la Fondazione Centro Residenziale di Studi Pugliesi “Prof. Michele Melillo”. Il corposo volume appena pubblicato raccoglie studi e monografie di vario genere, spaziando dall’arte alla letteratura, alla poesia e alla ricerca, ed alle attività svolte dalla Fondazione. Un ricco numero che parla molto della nostra Manfredonia, a cominciare dalla preziosa miscellanea del materiale raccolto negli anni dal prof. Melillo, padre di Armistizio, e custodito nei locali di Piazza Santa Maria Regina, nella Fondazione a lui intitolata. “Uno spulcio”, lo chiama Armistizio Matteo Melillo, in cui ritroviamo un ricordo delle “Settimane Sipontine”, lezioni universitarie vere e proprie tenute negli anni ’70 a Siponto o in altri luoghi di interesse per studenti universitari da Michele Melillo e da professori e ricercatori di altre università italiane, inclusi alcuni massimi studiosi del panorama nazionale e internazionale. Tra le “cose belle”, come le chiama Armistizio Matteo Melillo, di questa miscellanea le tante fotografie storiche di Manfredonia e dintorni, luoghi che sono cambiati perché ristrutturati nel tempo, come la rara immagine dell’interno del Castello di Manfredonia con la chiesetta e un’abitazione, inserite tra le due cinte murarie, oppure le immagini dell’Abbazia di San Leonardo e Santa Maria di Pulsano, ma anche l’Abbazia di Monte Sacro, ancora oggi ahimè diroccata. Tra le immagini anche quella che allora si chiamava Piazza Duomo con la Fontana Piscitelli e l’Albergo Daniele. Da contrapporre a questa Manfredonia d’altri tempi c’è il resoconto della passeggiata di Armistizio Matteo Melillo intorno alle mura della Manfredonia di oggi, dove le antiche vestigia sono inglobate nella città moderna, anche se talvolta quasi ignorate da chi ci passa accanto distrattamente. Tanti altri sono i contributi che sicuramente susciteranno la curiosità dei lettori. E concordiamo in pieno con il parere che Emerico Giachery, emerito scrittore, saggista e accademico, ha espresso su questo nuovo numero di Lingua e Storia in Puglia: “Davvero straordinario il LESP 53.2022. Nessuno, credo, ha fatto mai alla Puglia un dono di questo livello editoriale e culturale, dove anche il sapore del quotidiano più minuto sembra farsi a suo modo storia, storia dell’umano nel quotidiano, non solo storia di “principi e potentati”, di guerre su guerre”. Per chi è interessato, aggiungiamo che il volume è disponibile presso la Cartolibreria Tuppi della nostra città.

Mariantonietta Di Sabato

Articolo presente in:
Abbiamo letto per voi · News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com