Lunedì 25 Settembre 2023

XXXI PIZZOMUNNO CUP 2023: vince Unpopergioco, dell’armatore Niky Vescia del circolo di Trani

0 0

Si annunciava una regata avvincente e così è stato. Uno scontro diretto fra i due portacolori della Sezione di Trani della Lega Navale Italiana, Unpopergioco e L’Ottavo Peccato, è la cifra più significativa della Pizzomunno Cup numero trentuno. Le due barche non si sono risparmiate, dandosi battaglia sia nella prima che nella seconda tappa, incalzate da Indigo, LNI Manfredonia, splendida terza. La seconda e conclusiva tappa della Regata del Gargano ha visto condizioni climatiche completamente differenti rispetto alla prima giornata. Vento teso e persistente alla partenza da Vieste e, pertanto, è stata posta estrema cura nell’individuazione del miglior teatro di partenza, per consentire alle barche un buon avvio considerata l’entità del vento e del moto ondoso. Il Pizzomunno e la spiaggia di Vieste sul lungomare Mattei hanno fatto da spettacolare cornice al successivo spiegamento di spinnaker e gennaker di tutte le imbarcazioni che, sospinte dal vento in poppa, si sono avviate verso Manfredonia. La situazione, come sempre, è totalmente cambiata dopo la testa del Gargano, quando il significativo calo di vento ha rallentato l’andatura delle imbarcazioni. Ancora una volta, il mare del Gargano, le suggestive falesie a picco sul mare, i pini appigliati ai lembi di terra e le famose grotte marine della Montagna del Sole, sono state il consueto palcoscenico naturale della Pizzomunno Cup, gara velica avvincente sia per i professionisti della vela che per i semplici appassionati, attirati da condizioni climatiche settembrine quasi sempre invidiabili e dai tipici salti di vento che si incontrano da una parte e dall’altra della testa del Gargano, spartiacque del campo di regata. Un particolare plauso va alle barche della Classe Libera che, nonostante il progressivo calo di vento nel corso della giornata, hanno caparbiamente dato la caccia all’ultimo refolo, in un estremo tentativo di terminare la gara entro il tempo limite. La regata di Classe Libera è vinta da Seven Sense, skipper Roberto Centonza, il cui equipaggio era composto solo dai giovani allievi della Scuola Vela della Lega Navale di Manfredonia, grazie alla particolare attenzione di un ‘marinaio’ storico come Michele Cavallone, armatore dell’imbarcazione.

CLASSIFICHE FINALI

ORC OVERALL

1) UNPOPERGIOCO – Armatore Niky Vescia – Circolo LNI Trani

2) L’OTTAVO PECCATO – Armatori Mucci, Manno, Romanelli – Circolo LNI Trani

3) INDIGO – Lorenzo Di Candia – Circolo LNI Manfredonia

 CLASSE LIBERA

1) SEVEN SENSE – Armatore Michele Cavallone – Circolo LNI Manfredonia

2) BE FIRST – Roberto D’Emilio – Circolo LNI Manfredonia

3) VEGA – Armatore Arveno Bonavita – Circolo LNI Manfredonia

ORC GRUPPO 1 ( CLASSE A e B): INDIGO – Lorenzo Di Candia – Circolo LNI Manfredonia

ORC GRUPPO 2 ( CLASSE C e D): UNPOPERGIOCO – Armatore Niky Vescia – Circolo LNI Trani

 

GRAN CROCIERA: BIBA – Armatore Giacomo Scalera – Circolo CUS Bari

LINE HONOURS: L’OTTAVO PECCATO – Armatori Mucci, Manno, Romanelli – Circolo LNI Trani

TROFEO ADOLFO FRATTAROLO: CIRCOLO LNI TRANI

TROFEO PIZZOMUNNO CUP: CIRCOLO LNI TRANI

Articolo presente in:
Comunicati · Eventi · News · Sport · Vela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *