Lunedì 15 Aprile 2024

Auto: meglio il noleggio a lungo termine o l’acquisto? Facciamo chiarezza

0 0

Un tempo appannaggio soprattutto delle aziende e dei titolari di partita Iva, oggi il noleggio auto a lungo termine è una soluzione di mobilità molto gettonata anche tra i privati e in grado di offrire diversi vantaggi.

Non a caso, 386mila italiani hanno scelto di noleggiare una vettura a lungo termine solo nel 2023, un numero in costante crescita considerando che secondo Dataforce Italia lo scorso anno le richieste sono aumentate del 23,6% e nel 2024 potrebbero superare le 400mila unità.

Le ragioni che spingono gli italiani a preferire il noleggio sono diverse, con la maggior parte degli automobilisti che opta per questa formula innanzitutto per risparmiare rispetto all’acquisto finanziato.

Gli esperti diFacile.it, portale comparatore che tra i numerosi servizi proposti permette anche di confrontare le migliori offerte per noleggiare una macchina a lungo termine, hanno quantificato questo risparmio effettuando un’analisi dettagliata dei costi da sostenere nell’arco di 3 anni in caso di noleggio o acquisto di una Fiat 500 My24.

Facile.it ha calcolato quanto si risparmia noleggiando a lungo termine la Fiat 500

LaFiat 500 My24 è una citycar mild hybrid per la mobilità urbana, con emissioni e consumi contenuti e un sistema di infotainment semplice e intuitivo. Secondo lo studio di Facile.it, scegliendo l’opzione dell’acquisto con finanziamento bisogna versare un anticipo di 4mila euro e pagare una rata di 146 euro per 36 mesi, oltre a una maxi rata finale di 7.748 euro per il riscatto definitivo della vettura.

Nella simulazione sono state considerate anche le spese di mantenimento della Fiat 500, ossia 1.612 euro per l’assicurazione RCA, 3.150 euro per una polizza che copre i danni al veicolo (inclusa nel contratto di noleggio), 80 euro per la revisione, 600 euro per il tagliando e 1.500 euro per gli interventi di manutenzione straordinaria. In totale è stato calcolato un costo di 16.912 euro in 3 anni, a cui sommare la maxi rata finale rimanendo con un valore di rivendita dell’auto di circa 9.900 euro.

Con il noleggio a lungo termine della Fiat 500 è necessario spendere 189 euro al mese per il canone tutto compreso versando un anticipo di 4mila euro: un costo che include tutte le spese di mantenimento come la polizza RCA, l’assicurazione danni al veicolo, le revisioni, i tagliandi e la manutenzione straordinaria (tra le spese fisse rimane da pagare solo il bollo auto). In questo modo l’ammontare della spesa è di 10.804 euro in 3 anni, senza dover pagare nessuna maxi rata finale, poiché l’auto rimane di proprietà della società di noleggio.

In questo caso, con il noleggio a lungo termine è possibile risparmiare 3.236 euro, anche tenendo in considerazione la possibilità di rivendere la macchina sul mercato qualora si scegliesse l’acquisto finanziato.

Cosa bisogna sapere sul noleggio auto a lungo termine

Se il noleggio a lungo termine è una formula spesso vantaggiosa rispetto all’acquisto come mostrato dallo studio di Facile.it, chi intende usufruire di questa soluzione deve conoscere alcuni aspetti importanti per compiere una scelta consapevole. Il contratto prevede l’utilizzo di un’auto per un periodo di 2-5 anni, solitamente un veicolo nuovo di fabbrica, ma alcune compagnie propongono anche il noleggio a lungo termine di vetture usate (revisionate garantite) con la possibilità di ottenere un buon risparmio.

Il servizio prevede il pagamento di un canone mensile tutto compreso, all’interno del quale sono inclusi tanti servizi utili per la mobilità (manutenzione, soccorso stradale, coperture assicurative), mentre altri possono essere aggiunti in base alle proprie necessità.

Inoltre, è possibile scegliere tra formule con o senza anticipo, un importo che può essere versato dal cliente per ridurre il valore del canone e usufruire di un costo di noleggio più basso per tutta la durata del contratto.

Alla stipula bisogna definire il chilometraggio da includere nel contratto, un limite da rispettare per evitare di pagare un sovrapprezzo e far aumentare le spese complessive del noleggio. Il pagamento del canone di solito viene effettuato tramite addebito diretto sul conto corrente bancario, ma alcune società accettano anche la carta di credito. La documentazione dipende dal soggetto che noleggia la vettura, ad ogni modo ai privati sono richiesti un documento di identità, la tessera sanitaria, le ultime buste paga, un contratto a tempo indeterminato e l’ultimo modello 730 o CU.

Per quanto riguarda la gestione del servizio, oggi la maggior parte delle compagnie consente di fare tutto online in modo full digital, utilizzando l’app del noleggiatore per avere tutte le informazioni e i documenti del veicolo nel proprio smartphone, oppure per prenotare un intervento di manutenzione in pochi istanti o richiedere assistenza stradale.

Tramite il web, inoltre, è possibile confrontare online le offerte per risparmiare, trovando l’auto da noleggiare a lungo termine di proprio interesse al prezzo più conveniente.

Articolo presente in:
Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com