Lunedì 24 Giugno 2024

Amianto rinvenuto su S.S. 89, il Comune ordina la messa in sicurezza dei rifiuti

0 0

Il Comune, tramite delibera di Giunta, ha disposto l’intervento di messa in sicurezza dei cumuli di rifiuti di materiale amianto, abusivamente abbandonati da ignoti, su un’area adiacente alla S.S. 89, dal Km 165 al cavalcavia S.P. 57 direzione Manfredonia frazione Montagna.

La vicenda comincia il 12 novembre scorso, con una segnalazione da parte dell’U.S.P.P.I. – Consumatori di Manfredonia, che portava all’attenzione l’abbandono di rifiuti speciali e non, su un area adiacente alla S.S. 89 direzione Foggia, presso l’uscita del ponte Anas; il nucleo di Polizia Ambientale del Comando dei VV.UU., a seguito di sopralluogo presso la predetta area, ha accertato nelle aree scoperte di proprietà della ex Cassa per il Mezzogiorno, ex Agensud, la presenza di numerosi metri cubi di rifiuti di ogni genere (inerti, plastica, ferro, ligneo, amianto, pneumatici ecc).
In particolare, detti rifiuti veniva rinvenuti lungo il ciglio della strada in terra battuta, sul tratto sottostante e limitrofo al lato destro del cavalcavia al Km 1 della S.P. 57, direzione di marcia Manfredonia-Frazione Montagna.Con Ordinanza Sindacale n° 32 del 06.12.2013, veniva ordinato al suddetto proprietario, di “provvedere immediatamente alla caratterizzazione e bonifica dei predetti suoli, ai sensi del D. Leg.vo n° 152/2006 e ss.mm.ii., nonché al ripristino delle condizioni ottimali di igiene e sanità del sito, sulla base delle norme vigenti in materia, avuto riguardo anche allo smaltimento dei materiali raccolti”, entro 60 giorni a decorrere dalla data di pubblicazione dell’Ordinanza. Tenuto conto che il materiale amianto depositato presso l’area, potrebbe essere danneggiato o subire azione di vandalismo, in tal caso si potrebbe verificare il rilascio di fibre che costituisce un rischio potenziale per la salute pubblica e l’igiene ambientale. Pertanto, a fronte di tale rischio e al fine di ricondurre detta area a idonee condizioni igienico-sanitarie e di decoro, sarà necessario porre in essere le misure di sicurezza consistenti in:

•ricoprimento del materiale amianto con materiale isolante (incapsulante)

inserimento dei materiali all’interno di big bags o teli in polietilene

•chiusura con nastro specifici

•etichettatura degli imballaggi

•delimitazione dei singoli punti con nastro bicolore.


Il preventivo di spesa è dell’importo complessivo di € 3.050,00 ed i lavori sono stati affidati alla Ditta DANIELE Ambiente s.r.l., con sede in San Basilio Mottola (TA).

Graziano Sciannandrone

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com