Domenica 21 Aprile 2024

La Guardia di Finanza incontra gli studenti dell’Istituto Comprensivo “Ungaretti – Madre Teresa di Calcutta”

0 0

Legalità…Sì, Grazie!  All’Istituto Comprensivo “Ungaretti- Madre Teresa di Calcutta”, venerdì 14 u.s., il Ten. C. Lenza, del Comando locale, ha incontrato gli studenti delle classi quinte della Scuola Primaria e gli alunni delle classi seconde e terze della Secondaria di Primo Grado per parlare di cultura della legalità economica nell’ambito della seconda edizione del progetto.

È un’iniziativa che trae origine da un protocollo d’intesa tra il Comando generale della Guardia di Finanza e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, finalizzata a promuovere, nell’ambito dell’insegnamento ‘Cittadinanza e Costituzione’, interventi formativi destinati agli studenti della scuola primaria e secondaria.

Il progetto, denominato “Educazione alla legalità economica”, anche per l’anno scolastico 2013/2014, prevede l’organizzazione, a livello nazionale, di incontri presso le scuole orientati a:
-​creare e diffondere il concetto di ‘sicurezza economica e finanziaria’;
-​affermare il messaggio della “convenienza” della legalità economico-finanziaria;
-​stimolare nei giovani una maggiore consapevolezza del delicato ruolo rivestito dal Corpo, quale organo di Polizia vicino a tutti i cittadini, dei quali tutela il bene fondamentale delle libertà economiche.

All’iniziativa è abbinato un concorso denominato ‘Insieme per la legalità’ che ha lo scopo di sensibilizzare i giovani, tramite il coinvolgimento delle scuole, sul valore civile ed educativo della legalità economica, nonché in merito alle attività svolte dal Corpo in tali settori, favorendo la loro espressione libera, creativa e spontanea sulla tematica.

L’intento è di far maturare la consapevolezza del valore della legalità economica, con particolare riferimento alla prevenzione dell’evasione fiscale, delle falsificazioni, della contraffazione,  nonché  dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

L’Istituto Comprensivo “Ungaretti- Madre Teresa di Calcutta” di Manfredonia è stato scelto nell’ambito territoriale di Foggia come scuola destinataria del progetto.

L’incontro, introdotto dal Dirigente Scolastico, prof.ssa Donida Lopomo, si è svolto nel Plesso “Ungaretti”, con la partecipazione di studenti, docenti e personale della scuola.

I ragazzi hanno ascoltato con entusiasmo e particolare attenzione il Tenente Lenza, che ha spiegato loro il significato di legalità economica attraverso esempi concreti, riscontrabili nella vita quotidiana. Ha sensibilizzato i bambini e i ragazzi sui valori che regolano la civile convivenza e sulla necessità di rispettarli, non per il timore delle sanzioni previste dalla legge, ma per un dovere nei confronti della società in cui vivono.

Ha risposto, infine, con grande disponibilità, alle numerose domande poste dagli studenti, particolarmente affascinati ed interessati alle svariate attività svolte dai militari dell’Arma. L’attività didattica dei finanzieri è stata impreziosita dall’utilizzo di DVD appositamente realizzati dal Comando Generale del Corpo. Al termine dell’intervento informativo condotto dal Tenente Lenza, una dimostrazione eseguita dall’unità cinofila del Corpo ha suscitato grande entusiasmo tra i ragazzi.

Il Dirigente Scolastico dell’Istituto, prof.ssa Donida Lopomo, ha espresso un vivo ringraziamento, a nome suo personale e dell’intera comunità scolastica, alla Guardia di Finanza per i preziosi interventi di formazione e di educazione alla cittadinanza attiva in favore delle giovani generazioni.

Diffondere la “cultura” della legalità e far maturare la consapevolezza  che la legalità “conviene” ed è utile a tutti: questi gli obiettivi che la scuola deve perseguire, in piena e costante sinergia con le istituzioni,  per formare cittadine e cittadini responsabili.

Michela Quitadamo

 

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com