Lunedì 28 Novembre 2022

“La manifestazione ha portato i suoi frutti: parte l’adeguamento previsto dal piano di riordino”

0 0

Non corrisponde alla realtà affermare che la manifestazione dell’8 febbraio non abbia portato alcun frutto. Piccoli, ma importanti passi avanti sono stati compiuti, a partire dall’adeguamento dei 156 posti letto previsti dal piano di riordino regionale del 2012”. E’ quanto affermato a Manfredonianews.it da Eleonora Pellico, Coordinatrice territoriale di Cittadinanzattiva-Tribunale per i Diritti del Malato, e dalla Segreteria USSPI  di Manfredonia, tra i promotori della manifestazione pubblica dell’8 febbario, poi terminata con un convegno a Palazzo dei Celestini, per per il ripristino del livello intermedio del PO San Camillo.

Dunque il dg dell’Asl/Foggia dr.A.Manfrini ha reso esecutiva – con la delibera n.77 del 13.02.2014 – l’Adozione del Piano Ospedlaiero RR n. 36/2012. Per il San Camillo un totale di 156 posti letto, con questa suddivisione: Cardiologia 16, Chirurgia generale 24, Medicina generale 24, Ortopedia e traumatologia 26, Pediatria 10, Psichiatria 15, Recupero e riabilitazione funzionale 14, Gastroenterologia 15, Lungodegenza 12; 4 posti letto di cardiologia dedicati all’area critica, mentre nella dotazione di posti letto di chirurgia generale 4 posti letto sono dedicati a Day Surgery multi specialistico. Previsti infine 4 posti letti tecnici per l’osservazione breve intensiva.

Un’altra notizia è la lettera che il direttore sanitario dell’ospedale San Camillo di Manfredonia dr.Totaro ha inviato a tutti i dirigenti dei reparti chiedendo l’attuazione del piano di riordino e l’adeguamento dei posti letto previsto dallo stesso piano. “La dimostrazione che l’8 febbraio ha avuto un ruolo di sprono e di sensibilizzazione, anche se ovviamente non ci si ferma qui”- il commento di Eleonora Pellico. Il prossimo passo sarà la richiesta di un incontro con il governatore Nichi Vendola per “mettere sul tavolo altre proposte, come la deroga, già concessa ad altri nosocomi come Canosa, per il mantenimento del reparto di ostetricia, ma come ciliegina perché è evidente che sono altri i punti focali”.

Per quanto concerne le “rivendicazioni” delle tre donne, “sarebbe utile far loro capire che chiedere la riapertura del punto nascita è un non senso, considerato che si tratta di disposizioni ministeriali alle quali anche la Regione Puglia si è dovuta attenere e che nel RR n. 36 del 2012 approvato, non vi è menzionato affatto il reparto di ginecologia e ostetricia (fermo restando che la ginecologia continua a funzionare regolarmente). Noi ci stiamo battendo per il ripristino del livello intermedio, come Polo del Gargano, perché il rischio serio era di un declassamento a poliambulatorio h24; loro per il ritorno (impossibile) dei reparti di ginecologia e ostetricia. L’asticella è stata alzata a 1000 parti e non dunque a 500; possibile che anche i punti nascita di Cerignola e San Severo cessino le proprie attività”– il commento del Dirigente sindacale della Segreteria USSPI, Antonio Basta. “Battaglia che “portiamo avanti dal 2000, e non certo da ora. Le signore devono comprendere che i politici sono l’unico strumento con il quale certe istanze possono essere rappresentate; anche perché il ruolo sindacale in questa vertenza è pressoché nullo, tranne rarissime eccezioni”-ha poi aggiunto.

Per Eleonora Pellico, la prossima battaglia da intraprendere è quella per il Centro Cesarano, dove “è allarmante l’assenza di personale e la precarietà nell’attuare determinate terapie. L’attenzione deve andare al controllo del territorio, alla copertura di tutti i distretti sanitari. Per questo attendiamo la partenza celere del piano di riordino, e da qui ripartire, sempre con la collaborazione delle istituzioni”.

Graziano Sciannandrone

Articolo presente in:
News

Commenti

  • care signore non si può lottare solo per quello che ci fa comodo o ci serve si deve lottare per il bene della comunità e finchè non lo capirete resterete sole ed isolate specie con quei babbei che vi fomentano

    asso 22/02/2014 9:39 Rispondi
  • Per le tre veline non potete avere l’ostetricia o la ginecologia solo perchè una di voi è in attesa potete andare a partorire altrove come quando i reparti funzionavano a noi cittadini interessa che l’ospedale resti aperto che funzioni e che sia funzionale nei reparti che ci sono. La prossima a candidarsi chi sarà? LUCIA o NATALIA?

    asso 22/02/2014 9:34 Rispondi
  • Care signore voi confondete la ginecologia con l’ ostetricia, ho detto e lo ripeto anche se è difficile recepirlo , la ginecologia è aperta con 4 posti, l’ ostetricia è chiusa , ed è stata chiusa non da una legge regionale ,ma da una legge nazionale ( 1000 parti l’ anno ) . Perché non chiedete quanti parti ci sono stati prima che il reparto chiudesse ? INFORMATEVI PRIMA DI OFFENDERE E DENIGRARE. Preferisco persone che lottano per cose possibili , a gente che lotta per cose da campagna elettorale

    Lupo 20/02/2014 20:38 Rispondi
  • VERGOGNA VERGOGNA E VERGOGNA CARA PELLICO!!!!
    CI SIAMO FIDATE DI TE!!!
    ORA SIAMO NOI A DOVER DIMENTICARE LA GINECOLOGIA??
    CON CHI SEI SCESA A COMPROMESSI VISTO CHE L OTTO DI FEBBRAIO ERI AVANTI A BRACCETTO CON NOI PER RIATTIVARE IL PUNTO NASCITA??
    NON SEI STATA NE SERIA NE STABILE .. HAI CAMBIATO LE CARTE IN TAVOLA!!
    NON CI FERMEREMO DAVANTI A TALI MENZOGNE E STATISTICHE PREVISTE ,…
    NOI RIVOGLIAMO LA GINECOLOGIA NON AVETE CAPITO???
    RIATTIVATO E RAFFORZATO PIU DI PRIMA!!!

    lucia 20/02/2014 18:32 Rispondi
  • SOPRA LEGGIAMO :
    Le signore devono comprendere che i politici sono l’unico strumento con il quale certe istanze possono essere rappresentate; anche perché il ruolo sindacale in questa vertenza è pressoché nullo, tranne rarissime eccezioni”-
    COSA VOGLIONO DIRCI? QUANDO LI ABBIAMO CHIAMATI IN CAUSA CI HANNO SEMPLICEMENTE SCORAGGIATE, DICENDOCI CHE E’ INUTILE , E CE’ STATO DETTO CHE ERA INUTILE PERCHE’ ERA TUTTO MORTO!!!!! TENTATE ECCO LA RISPOSTA!! ED ORA LEGGIAMO CHE L UNICO STRUMENTO E POLITICO ????
    MA FATEMI IL PIACERE!!!!!!! E’ LA POLITICA CHE HA PERMESSO TUTTO QUESTO!!! LA POPOLAZIONE NON SAPEVA NULLA SE NON IPOTETICAMNETE!!!!.

    lucia 20/02/2014 17:45 Rispondi
  • CARO MANFRINI POSSIAMO DIRE FINALMENTE A RESO LE DEROGHE!!! MA MI DITE A COSA SERVONO SE COMUNQUE IL PUNTO NASCITA NON E’ MINIMAMENTE ATTIVATO????? LA NOSTRA BATTAGLIA E’ PER IL PUNTO NASCITA!!!!!! VOLETE CAPIRLOOOOOOOOOO..IL PAP TEST NON SI FA PIU AL CONSULTORIO, MI DITE COSA FATE????
    SE TRANNE LA PEDIATRIA CHE E’ ANCORA DA VEDERE SE CI DARANNO TUTTO QUESTO,, RICORDATE CHE FIN QUANDO NON VEDIAMO I FATTI NON POSSIAMO DIRE EVVAI,!!!!NERO SU BIANCO IN QUESTO CASO NON SERVE!!!!! VOGLIAMOOO FATTI!!!!
    Dunque il dg dell’Asl/Foggia dr.A.Manfrini ha reso esecutiva – con la delibera n.77 del 13.02.2014 – l’Adozione del Piano Ospedlaiero RR n. 36/2012. Per il San Camillo un totale di 156 posti letto, con questa suddivisione: Cardiologia 16, Chirurgia generale 24, Medicina generale 24, Ortopedia e traumatologia 26, Pediatria 10, Psichiatria 15, Recupero e riabilitazione funzionale 14, Gastroenterologia 15, Lungodegenza 12; 4 posti letto di cardiologia dedicati all’area critica, mentre nella dotazione di posti letto di chirurgia generale 4 posti letto sono dedicati a Day Surgery multi specialistico. Previsti infine 4 posti letti tecnici per l’osservazione breve intensiva…

    lucia 20/02/2014 17:33 Rispondi
    • PEDIATRIA 10 PSICHIATRIA 15,’??’ ASSURDO!!!!
      POSSIAMO CAMBIARE GASTRO IN NEANOTOLOGIA ??? LUNGODEGENZA A COSA SERVE ? NON ABBIAMO GIA LA CLINICA DEL SAN MICHELE PER QUESTO?
      INVECE DELLA LUNGA DEGENZA PERCHE’ NON ATTIVIAMO L OSTETRICIA!!???
      RICORDATE CHE SI PARLA DI MANFREDONIA NON DI ZAPPONETA NE DIMONTE SANT ANGELO NE TANTO MENO DI VIESTE, PARLIAMO DI MANFREDONIA PUNTO FORTE DELL INTERO GARGANO…

      lucia 20/02/2014 17:39 Rispondi
  • quindi pediatria riapre o ho capito male?

    gregrorio 20/02/2014 14:31 Rispondi
  • La pellico la trovo prepotente e poco umile… Non occorre sottolineare sempre il proprio operato… Lei è proprio sicura per ostetricia? Allora non combattesse più perché a noi quello serve dato che mi sembra logico che altri reparti non potrebbero chiudere in una città di queste dimensioni… Ah ricordo a qualcuno che manfredonia ha 65.000abitanti… Paghiamo le tasse e non pretendiamo niente.. Solo poter far nascere i nostri figli nella nostra città punto… Pellico non faccia più niente adesso cittadini vogliono combattere per il punto nascite. Lasci! Anche perché non è un giusto atteggiamento il suo

    Franco 20/02/2014 13:40 Rispondi
    • LA PELLICO DICE: Noi ci stiamo battendo per il ripristino del livello intermedio, come Polo del Gargano, perché il rischio serio era di un declassamento a poliambulatorio h24; loro per il ritorno (impossibile) dei reparti di ginecologia e ostetricia.E DICE ANCORA:
      Per quanto concerne le “rivendicazioni” delle tre donne, “sarebbe utile far loro capire che chiedere la riapertura del punto nascita è un non senso..cara PELLICO SEI SOLO UN IPOCRITA PERCHE’ A NOI NON HAI DETTO MAI QUESTO ANZI!!!!!! ERI CON NOI AVANTI PER RIAPRIRE IL NOSTRO PUNTO NASCITA!!!! MA CHE PESCE SEI???

      natalia 20/02/2014 17:05 Rispondi
      • CHE STATE COMBATTENDO PER IL RIPRISTINO DELL OSPEDALE, MA SERIAMENTE COSA STATE FACENDO PER IL NOSTRO OSPEDALE?
        SE NON RIAPRE IL PUNTO NASCITA, RAFFORZATO, ,PER COSA COMBATTETE? SAREBBE BENE COMBATTERE PER APRIRE LA TANTO AMATA NEONATOLOGIA ,QUESTO VI FAREBBE ONORE!!!
        ALMENO SMETTETE DI DAR COLPE A NOI MAMME MANFREDONIANE PER AVER DECISO DI ANDARE ALTROVE A PARTORIRE!!
        E TROPPO SEMPLICE DIRE E DICHIARARE QUESTO!!!
        POTREMO DIRE IL CONTRARIO CHE POTEVATE FARE PRIMA CHE TUTTO FOSSE STATO SENSIBILIZZATO DALLE TRE CITTADINE, PERCHE’ SOLAMENTE ORA SAPPIAMO VERAMENTE COSA STATE COMBINANDO!!!!
        PRENDETE ESEMPIO ANCHE VOI DELL USPI DA TALI DONNE!!!!

        VERGOGNA!!!! 20/02/2014 17:20 Rispondi
    • INFATTI SE NON RIAVREMO IL NOSTRO PUNTO NASCITA, LA COSI DETTA BATTAGLIA DELLA PELLICO PER IL RIPRISTINO DELL OSPEDALE NON SERVE PERCHE LI ABBIAMO GIA!!!

      VERGOGNA!!!! 20/02/2014 17:25 Rispondi
  • cara natalia vai in ospedale e ti renderai conto che la ginecologia funziona e anche bene, per quanto riguarda la signora che ha avuto come dite le minacce d’aborto , ti consiglio di informarti meglio su ciò che è accaduto realmente. Se realmente si tratta di un caso come dite voi di mala sanità allora denunciate non solo verbalmente.

    lupo 20/02/2014 12:35 Rispondi
    • E DA QUANDO SI E’ MESSO A FUNZIONARE? PER I TRACCIATI HO DOVUTO SBORSARE PIU DI 40 EURO, PROPRIO PERCHE’ ORAMAI NON ERA PIU UN REPARTO, CHE MI STAI HA DIRE LUPO? SE PERSONALMENTE FINO A SETTEMBRE NON FUNZIONAVA NULLA !!!! IO ANDRO PERSONALMENTE E VEDREMO!!! MA SE FUNZIONA COME SETTEMBRE NON MI DICA CHE E’ BUONO PERCHE’ LA SITUAZIONE PAGANDOLA POSSO ANDARE ANCHE DOVE SONO STATA COSTRETTA A PARTORIRE!!!

      natalia 20/02/2014 16:53 Rispondi
    • LUPO MI STAI DICENDO CHE L OSTETRICIA FUNZIONA??? ORA CORRO A VEDERE!!! SPERO NON DA PRIVATO!!
      LUPO O CHI SI NASCONDE DIETRO A STO NOME , MI DICI SPECIFICATAMENTE COSA FUNZIONA IN GINECOLOGIA? SE CE’ URGENZA DI MINACCIA POSSO CORRERE ED ESSERE ASSISTITA DEGNITOSAMENTE? E SE HO LE DOGLIE? NON E’ CHE E’ SOLO UN PARAC, PER POI MANDARMI A SANGIOVANNI O A FOGGIA!!??
      ALTRIMENTI SIAMO SEMPRE PUNTO A CAPO!!!

      natalia 20/02/2014 16:58 Rispondi
  • IL Sindaco devo rispondere del PROPRIO operato davanti ai Cittadini e davanti allE GIUSTE ISTITUZIONI!!; .

    Le Amministrazioni locali devono nuovamente essere messe nelle condizioni di poter affrontare i bisogni della gente, devono poter garantire e ricambiare, con senso di responsabilità, la fiducia loro concessa dalla propria collettività !

    Da qualche anno purtroppo non è così!

    Per NOI Cittadini il Comune è un punto di riferimento importante, e PRETENDE dalle Amministrazioni le risposte ai NOSTRI problemi ai nostri bisogni!. Penso ad esempio ai servizi scolastici, ai servizi per gli anziani, ai servizi per i portatori di handicap, al trasporto presso le strutture sanitarie e ospedaliere delle persone bisognose,tutto questo non ce’ piu’ le scuole , son diventate un peso per noi genitori, e spesso non riusciamo ad arrivare a fine mese per non far loro mancare nulla, senza parlare del servizio per gli anziani, questa e’ diventata una piaga tra molti dei nostri poveri anziani che devono fare i conti con pensioni sempre piu piccole e spese mediche sempre piu insostenibili!!! e quei poveri figli che devono affrontare ogni giorno muri di cemento , sia psicologicamente che fisicamente, quasi a togliergli anche la gioia di arrivare al domani perche’ non ci son strutture adeguate !!!
    e delle centinaia di famiglie bisognose, che per dignita’ metteno sempre la stessa roba sperando che non appaia sciupata per non far capire al vicino che mancano di pane!!! e per GIUNTA A DISPETTO PORTATE VIA ANCHE IL DIRITTO ALLA SALUTE, DANDO COLPE A CHI NEL PASSATO POTEVA FARE E NON HA FATTO, INTANTO CONTINUATE A FAR PORTARE VIA IL NOSTRO REPARTO DEL PUNTO NASCITA, TOGLIENDO E CANCELLANDO LA NOSTRA STORIA, LA STORIA DI UN POPOLO ANTICO, DOVE C ERANO PRINCIPI CASTELLI E BANDIERE!!!! ADDIO CARA MANFREDONIA, E PERDONA I TUOI ATTUALI OCCUPPANTI DEL SUOLO!!! PERCHE’ NON HAN COMPRESO CHE BISOGNA DIFENDERE LA NOSTRA TERRA, FATTA DI SOLE MARE E BARCHE’ !! DOVE L ESTATE SARA’ SOLO UN VECCHIO E BELLISSIMO RICORDO, DI QUANDO ANDAVAMO SULLE SPIAGGE LIBERI DI CORRERE SENZA PREOCCUPARSI DEI PRIVATI, PERCHE’ ALLORA ERA DI TUTTA LA CITTA IL MARE!!! ORA RAZIONATO, ANCHE LUI DA CHI HA AVUTO LA POSSIBILITA DI CORROMPERE CHI DOVEVA E FARE ZONA PRIVATA CIO’ CHE E’ NATO CON NOI!!!! VERGOGNA!!!!

    lucia 20/02/2014 12:29 Rispondi
  • LA GINECOLOGIA CARA PELLICO NON FUNZIONAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA,,, NON SOLO CONTINUATE A PRENDERCI IN GIRO, MA ALLA BURLA ANCHE LA BEFFA!!! PROPRIO LA SETTIMANA FA E’ SUCCESSO UN CASO DI MINACCIA D’ABORTO , DOPO ORE DI ATTESA ANDATA VIA A SAN GIOVANNI !!!LE TRE CITTADINE SONO SCESE IN CAMPO QUANDO TUTTO ERA MORTO, NON RACCONTAR FROTTOLE, CHE TU STESSA ERI PESSIMISTA A RIGUARDO, COME IL SINDACO RICCARDI!!!!E STRANAMENTE TUTTO RITORNA IN VITA?

    natalia 20/02/2014 11:35 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

MANFREDONIA VIDEO