Venerdì 23 Febbraio 2024

Recupero dei beni culturali e architettonici di Manfredonia (VIDEO)

0 0

L’aula consiliare del Comune di Manfredonia è stata ieri mattina teatro di un interessante incontro che possiamo definire epocale. Dopo anni, finalmente e concretamente si è parlato del recupero dei beni culturali e architettonici che la nostra città e l’intero territorio custodiscono e che da tempo meritavano più attenzione da parte delle Istituzioni. A parlarne il sindaco Angelo Riccardi, presenti S. E. Mons. Michele Castoro, arcivescovo della Diocesi di Manfredonia, Vieste, S. Giovanni Rotondo, la dott.ssa Angela Barbanente, vice presidente della Regione Puglia, con delega all’urbanistica e il dott. La Rocca, sovrintendente ai Beni Culturali di Taranto. Nella sua breve, ma incisiva prolusione, il sindaco Riccardi ha sottolineato che: “riportare al loro vecchio splendore quanto di più prezioso la nostra terra custodisce (il castello svevo – angioino –  aragonese, la Basilica Minore di S. Maria Maggiore di Siponto, l’Abbazia di S. Leonardo in Lama Volara, gli ipogei paleocristiani), è motivo di orgoglio per quanti si sono prodigati perché questo ambizioso progetto potesse divenire realtà, per le nostre popolazioni e per l’economia dell’intero territorio”. Un progetto nel quale la Regione Puglia ha inteso inserire la nostra città, grande contenitore di storia, arte e cultura, privilegiando una “strategia di integrazione di sistema” collegandola ai processi di pianificazione e sviluppo delle “Aree Vaste”. In una di queste aree, “Capitanata 2020” trova collocazione Manfredonia per la sua posizione strategica di eccellenza, le Zone umide, con ricchi elementi naturalistici di eccellenza, il Parco Nazionale del Gargano e la vicinanza all’Arcipelago delle Isole Tremiti. Con questo enorme patrimonio, a giusta ragione, Manfredonia è inserita tra “Gli approdi turistici del Mediterraneo – Gli itinerari della fede”. Il collegamento con la Montagna dell’Angelo con la sua millenaria Basilica con il recupero e la valorizzazione delle vie storiche del pellegrinaggio cristiano. Parole di compiacimento sono state espresse da Mons. Castoro, il quale ha definito di straordinaria portata, in particolare, il recupero dei due meravigliosi gioielli architettonici del romanico-pugliese: la Basilica di Siponto e l’Abbazia di S. Leonardo, luoghi di una fede profonda, che da secoli sono patrimonio della nostra comunità. Al dott. La Rocca il compito di illustrare i particolari degli interventi previsti per il recupero dei suddetti beni architettonici, progetti già finanziati dallo Stato per un importo di circa 17 milioni di euro Soddisfazione è stata espressa dalla dott.ssa Barbanente per la grande portata dell’intervento evidenziando l’impegno profuso dalla Regione Puglia nella realizzazione di un così importante progetto. Anche l’avv. Stefano Pecorella, presidente dell’Ente Parco del Gargano ha dato la sua disponibilità per una migliore e efficace fruibilità dei beni culturali una volta restaurati. C’è di più, l’Amministrazione comunale, avvalendosi dei fondi messi a disposizione dai “Programmi operativi interregionali” (POIn) con finanziamenti F.E.R.S. 2007/2013), “Attrattori culturali, naturali e turismo”, in sinergia con la Regione Puglia e la Direzione generale dei BB. Culturali si è candidata alla realizzazione di altri 3 ambiziosi progetti : 1) “Recupero e valorizzazione degli Ipogei Capparelli per un importo di € 1.319.056,57; 2) Recupero e valorizzazione del fossato del Castello” per € 990.000,00; 3) “Recupero e restauro Fabbriche ex Convento S. Francesco”. Per un totale di 3.148.734,45 euro. Al termine l’Arch. Franco Sammarco, funzionario dell’Ufficio Beni culturali del Comune ha informato i presenti che per le opere già finanziate, sono state individuate le imprese alle quali affidare i lavori, dopo l’espletamento delle formalità previste dalla legge. Un risultato che dovrebbe nel tempo portare una boccata di ossigeno alla nostra economia, attraverso il turismo. Ne abbiamo tanto bisogno.

Matteo di Sabato

Articolo presente in:
News

Commenti

  • grazie alla redazione di manfredonianews per i tanti contenuti che ci permettono di aggiornarci sempre con la speranza che tutto questo finanziamento porti a tanti frutti!!!

    franco 22/02/2014 10:29 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *