Domenica 21 Aprile 2024

Si alza il sipario sul Carnevale 2014

0 0

Il carnevale a Manfredonia è ormai pronto ad esplodere con le manifestazioni come annunciate dall’Agenzia del turismo incaricata dall’amministrazione comunale di organizzare questa edizione 2014. Una edizione che si annuncia colma di attese tutte da verificare sul campo. Si vorrà verificare quanto sia fiondate o meno le polemiche che hanno caratterizzato questa lunga vigilia per l verità più annunciata che corroborata con iniziative prologo delle manifestazioni che si terranno nei giorni canonici del carnevale. Non sono state poche infatti le perplessità e gli interrogativi avanzati da più parti sull’organizzazione della manifestazione commissionata dall’amministrazione comunale previo pagamento di alcune centinaia di migliaia di euro all’Agenzia del turismo. Un investimento consistente sul quale i cittadini, finanziatori di base del carnevale così come del resto della Festa patronale di fine agosto, chiedono conto. Sarebbe stata cosa semplice e doverosa da parte degli organizzatori rendere di pubblica trasparenza tutto quanto inerente alle attività che si andavano svolgendo annotando tanto le entrate quanto le uscite, quanto gli impieghi e così via dicendo. Si sarebbero probabilmente evitate polemiche e insinuazioni. E’ da ritenere in ogni caso che tale dovere sarà adempiuto a conclusione del carnevale.

Ora è tempo di dare fiato alle trombe delle manifestazioni annunciate e seguirle con spirito costruttivo. Per le polemiche e i resoconti ci sarà tempo. Non è forse vero che la processione si giudica quando si è ritirata?

Quella ormai sullo start di partenza si annuncia come una edizione rinnovatrice anche della tradizione. Sarà pertanto opportuno azzerare il contatore delle edizioni carnevalesche di Manfredonia: il 61 si riferisce infatti alle dizioni “daune” ormai opportunamente archiviate, quelle manfredoniane si perdono nella notte dei tempi della Siponto romana e sono la loro continuazione naturalmente aggiornate di secolo in secolo.

Anche se, a quanto si va riscontrando, l’ossatura della kermesse targata Ze Peppe Primo, sarà quella consolidata in questi ultimi anni, impostata sulle sfilate dei carri allegorici, dei gruppi di maschere, e di quella straordinaria preziosità che caratterizza ormai il carnevale manfredoniano, che è la Sfilata delle Meraviglie, invenzione del direttore didattico Antonio Valente e appassionatamente animata dalle scuole primarie e dalle mamme dei bambini partecipanti. E i ragazzi della scuola primaria saranno ancora i protagonisti del “20 minuti del tuo carnevale”, lo spettacolo teatrale di arte varia dialettale ideato da Gigetto Prato, destinato agli studenti di ordine e grado. Anche i carri allegorici sono una introduzione recente, alla fine degli Anni cinquanta.

Un carnevale in ogni caso rinnovato quanto meno nelle modalità di partecipazione e di svolgimento. Il carnevale di oggi non può essere quello di un secolo fa, come quelli di cent’anni fa non erano come le manifestazioni di due o più secoli addietro. Tutto cambia, si evolve nei sentimenti e nelle forme anche se – hanno ragione i nostalgici – un filo rosso di marca locale debba comunque esserci. Altrimenti cosa differenzierebbe i vari carnevali?

Quello di Manfredonia è divenuto rinomato perché era del tutto spontaneo, sgorgato dalla fantasia, dalla creatività popolare. Ci si ritrovava nelle piazze, per le vie, nelle socie a celebrare un evento unico. Una tradizione che più dal tempo ha subito colpi micidiali dalla frenesia consumistica macerata dalla fregola di trasformare anche il carnevale in denaro. Ecco la parola magica che sovrintende il carnevale di oggi. Non si fa più nulla che non sia supportato dal denaro. Una mascherata, un carro allegorico, una burlata, si fanno se ci sono i soldi. Tutto è dominato dai soldi. Che non è garanzia di miglior spettacolo. Ormai anche il carnevale è ridotto o trasformato in show da confezionare e presentare freddamente al pubblico che lo seguirà stipato, immobile nelle tribune o lungo i marciapiedi del percorso. Pubblico che a Manfredonia non è mai mancato numeroso e non solo a carnevale.

Il sipario sulla scena di Ze Pappe Primo sta per levarsi. Lo spettacolo va a incominciare. L’auspicio è che lo spettacolo riesca a divertire grandi e piccini. Per le polemiche e i riscontri ci sarà tempo.

Michele Apollonio

 

 

 

Articolo presente in:
In Primo Piano

Commenti

  • Lina
    Si precisa che lo spettacolo teatrale “20 minuti con il tuo carnevale è stato animato,quest’anno, da tre scuole dell’Infanzia,una scuola Primaria e una media.

    Anonimo 27/02/2014 20:22 Rispondi
  • Apollonio dillo a di sabato che il carnevale di manfredonia ha origini latine.. Ho letto una cosa strana tempo fa. Comunque, scherzi a parte, bell articolo… 🙂 😛

    Antonello 27/02/2014 16:25 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com