Domenica 22 Settembre 2019
Manfredi Ricevimenti - Polvere di Stelle (728x90)

Maxi-sequestro di prodotti ittici in vendita per strada: 150kg di pesce in V. di Vittorio e Via Gargano

0 0

Operazione della Guardia Costiera di Manfredonia volta al contrasto della pesca illegale. Nei giorni scorsi, il personale della Guardia Costiera di Manfredonia ha effettuato un’ennesima operazione volta al contrasto della commercializzazione contra legem di prodotto ittico in strada.

Il nucleo di Polizia Marittima della Capitaneria di Porto di Manfredonia ha condotto una operazione tesa al contrasto del fenomeno della commercializzazione abusiva di prodotto ittico lungo le arterie cittadine, in dispregio a qualsivoglia disposizione normativa di carattere igienico-sanitario.

Durante appositi controlli, volti ad accertare tali illeciti, sono stati posti sotto sequestro circa 150 Kg di prodotti ittici di diversa specie, in particolare cannolicchi, pagelli, cefali, calamari, pannocchie, seppie, in quanto commercializzati in cattivo stato di conservazione, esposti agli agenti atmosferici, senza ghiaccio e soggetti ai gas di scarico dei veicoli in transito, precisamente in Via Giuseppe di Vittorio ed in Via Gargano.

Al termine dell’attività i responsabili venivano deferiti alla competente Autorità Giudiziaria per violazione dell’art. 5, lett. b) della Legge 283/62.

Sul posto è stato poi fatto confluire personale del Servizio Veterinario Area B – Distretto di Manfredonia che, dopo aver esaminato il prodotto ittico ha confermato l’insalubrità della merce sequestrata e pertanto ha proposto la distruzione a mezzo di rigetto in mare, autorizzato altresì dal Sostituto Procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Foggia.

L’attività di repressione posta in essere dagli uomini della Guardia Costiera sipontina, diretta dal Capitano di Fregata Marcello Notaro, proseguirà incessante contro gli illeciti in materia di pesca e commercializzazione illegale di prodotti ittici  nonché degli attrezzi non regolamentari anche nei prossimi giorni a tutela della salute degli inconsapevoli consumatori e per scongiurare la pesca di prodotti ittici sottomisura interrompendone la naturale crescita, con particolare riguardo ai pescatori non professionali.

Rossella Di Bari

Redazione R.
Articolo presente in:
News

Commenti

  • C’è anche la zona di fronte al torrione Santa Maria che è aperta a tutti.

    Avatar paco 10 Aprile 2014 alle 18:14 Rispondi
  • Non ci sono problemi, venite ad aprire le attività in via della Croce, è zona franca e senza controllo.

    Avatar Rione Croce Bronx 10 Aprile 2014 alle 17:22 Rispondi
    • In via della Croce ormai è sopravvenuta la legge dell’usucapione!

      Avatar teofilo 13 Aprile 2014 alle 16:12 Rispondi

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php