Domenica 21 Aprile 2024

Giuseppe Stoppiello: il pianista manfredoniano all’Expo 2015

0 0

Ci sarà anche un “pezzo” di Manfredonia alla prossima esposizione mondiale di Milano. Il pianista manfredoniano Giuseppe Stoppiello, dopo duro lavoro e selezioni, è riuscito a rientrare nella lista di quei musicisti che animeranno l’Expo 2015. Il raggiungimento di un traguardo importantissimo se si considera la risonanza mediatica dell’evento e il fatto che solamente in pochi siano riusciti ad ottenere un risultato del genere. Si attendono dal MIUR le date delle esibizioni che presumibilmente si terrano nelle giornate comprese tra il 18 e il 24 settembre prossimi e che vedranno il pianista al fianco di un altro artista della nostra terra, il flautista Bartolo Piccolo di Barletta, con cui Stoppiello si è esibito ad agosto scorso presso il chiostro di Palazzo San Domenico per il ManfredoniaFestival. Il duo flauto-pianoforte si esibirà sulle note di Antonio Vivaldi, Gaetano Donizetti, Krakamp; previsti nel programma anche la Barcarola e lo Scherzo op.4 di Alfredo Casella e cinque brani del compositore Nino Rota. Giuseppe Stoppiello si è diplomato in Pianoforte con il massimo dei voti sotto la guida del M°Caterina Laganara del Conservatorio “U.Giordano” di Foggia. Ha proseguito gli studi pianistici sotto la guida del M° Olaf Laneri prima e Pietro De Maria della Scuola di Musica di Fiesole (FI) poi. Da poco il giovane pianista è laureato in Pianoforte Concertistico. Ha partecipato a varie masterclass tra cui quelle di Sergio Perticaroli, Paolo Vergari, Leonid Margarius, Giuseppe Andaloro, Edith Murano,Mikhail Petukhov. Negli ultimi anni Giuseppe Stoppiello ha avuto modo di essere seguito da Jerome Rose, uno dei pianisti più apprezzati a livello internazionale ed ha vinto svariati concorsi pianistici, sia in qualità di solista sia in trio con flauto e violoncello. Un percorso, quello del giovane pianista sipontino, contrassegnato da numerosi successi e riconoscimenti che culmineranno con quella vetrina di grandissima importanza che è l’Expo. Speriamo che l’espressione latina “nemo propheta in patria” non possa tra qualche tempo essere riferita anche al pianista manfredoniano.

Giovanni Gatta

Articolo presente in:
News
  • La nostra città è piena di talenti! Soprattutto questi giovani meritano l appoggio di tutti. W i giovani che portano in alto il nome di Manfredonia.

    Lettore 09/03/2015 22:18 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com