Martedì 23 Aprile 2024

Concluso il primo rush del II° Trofeo del Levante all’autodromo di Binetto

0 0

Il pubblico delle grandi occasioni si è riunito questo week end, presso l’autodromo del Levante di Binetto per la prima prova del II Trofeo del Levante. La manifestazione magistralmente organizzata dalle scuderie Assominicar e EptaMotorsport ha visto ben 80 vetture al via delle otto gare previste dall’intenso programma di giornata.

Dopo le prove di qualifica svoltesi in mattinata, alle ore 13:30 sono iniziate le gare, con la prima delle due gare Challenge Bicilindriche Minicar. Già nel giro di formazione si nota l’assenza del secondo qualificato, Oronzo Montanaro, che al termine del secondo turno di qualifica ha dovuto alzare bandiera bianca per problemi al motore.

Al semaforo verde, il partenopeo Ciro Sannino brucia in partenza il poleman Pasquale Coppola e impone il suo ritmo prendendo subito un discreto margine. Dopo appena cinque giri, Coppola si ritira per problemi meccanici, stessa sorte tre giri più tardi per il portacolori della Assominicar Pasquale Pastore, mentre nelle retrovie Onofrio Zizza e Francesco Guarini si scambiano la posizione più volte, fino a quando Zizza non riesce a distaccare il pilota fasanese. A 5 giri dalla fine il colpo di scena, Sannino saldamente al comando davanti a Licciulli, inizia ad avere problemi al propulsore della sua Fiat 126, che fumando vistosamente inizia a rallentare il suo ruolino di marcia fino a due giri dalla fine, quando è costretto al ritiro. Al traguardo quindi vince Licciulli, davanti a Zizza e Guarini.

La seconda gara in programma è la Turismo fino a 1600 e Monomarca Alfa 33. Vittoria a mani basse per Giuseppe De Palo e la sua Honda CRX che, partito dalla pole, si è visto superare al via dalla Honda Civic di Francesco Cicalese, rispondendo al sorpasso dopo 2 giri e imponendo il suo ritmo fino alla bandiera a scacchi. Alle spalle di De Palo e Cicalese si sono classificati rispettivamente Pietro Giordano su Honda Civic e Angelo Radogna su VW Scirocco.

Tra le Alfa 33 del monomarca della casa del biscione, vittoria di Domenico Gaudenzi grazie ad un sorpasso su Sergio Natalini. Terza la lady della Cometa Racing, Roberta Senzacqua, davanti a Davide Fasolino.

Nel Trofeo Racing Start, ottima prova del pilota della Fasano Corse Gabriele De Matteo, che al volante della sua Mini Cooper S, partito alle spalle del debuttante Francesco Tarricone, ha vinto approfittando di un errore del giovane pilota della Opel Corsa OPC. Tra le RS3 vittoria mai messa in discussione per il fasanese Angelo Loconte, terzo assoluto nelle RS che ha gestito il distacco dal secondo in classifica, l’ottimo Onofrio Mariella al debutto sulla sua nuova Peugeot 106. Grande rimonta per il giovane Walter Laterrenia, che rimasto coinvolto in un incidente in partenza ha prima perso tutte le posizioni, per poi scatenarsi in una spettacolare ed arrembante rimonta. Vittoria in solitaria in classe RS4 per Vito Punzi e in RS2 per Antonio Piccinni.

Grande spettacolo ha offerto il Trofeo N-1400, monomarca per Peugeot 106 e 205.

Al “pronti-via” parapiglia nelle retrovie tra DeMola, Savoia, Zigrino, D’antuono, Marzulli e Bevilacqua, con questi ultimi tre ad avere la peggio, terminando la loro corsa prima della fine del primo giro. Nella parte “nobile” della griglia di partenza, il poleman Donato Argese si fa superare da Carmine Capezzera che svolta in testa alla prima curva. Argese al secondo giro riguadagna la testa della gara per tenerla fino al traguardo, imponendo un ritmo elevatissimo. All’arrivo, Argese chiude davanti a Amodio Cozzolino e Oriano De Leonardis autori di un ottima strategia di gara, con Capezzera quarto davanti a un Francesco Savoia in rimonta dopo il caos del primo giro. Chiudono la classifica Silvestro De Mola e Lucio Zigrino.

Tra le Turismo oltre 1600, il poleman Raffaele De Giuseppe alla guida della splendida Renault Megane Trophy parte male e si intraversa in pieno rettilineo, colpendo la Clio Cup di Antonio Marsilia, restando entrambi fermi in pista con le vetture incidentate. Bandiera rossa e gara sospesa. Nella ripartenza Pasquale Santoro al volante della sua Alfa 147 Turbo prende la testa della gara non lasciandola più. Secondo Michele Arcieri su Renault Clio Cup e terzo Marco Tedesco su Peugeot 306 GT.

Ben 13 le vetture Sport Prototipo e Formula in gara. Partenza sprint per Francesco Celentano, che con la sua Radical SR4 scatta in testa alla gara, bruciando il detentore della pole Luigi Vinaccia e la Radical di “The Shark”. Celentano ha imposto il suo ritmo forsennato, staccando gli avversari, sino all’ottavo giro, quando per un errore è andato in testacoda, perdendo tre posizioni. Così facendo Vinaccia ha ripreso la testa della gara fino alla bandiera a scacchi. Secondo si è classificato “The Shark” con Celentano che recupera sino alla terza posizione.

Nel Trofeo Lupo Cup vittoria netta per Ruffillo Fulgeri, che partito dalla seconda posizione ha superato il poleman Giuliano Sacco, non ha più lasciato la prima posizione. A metà gara Dino Montanaro e Giuliano Sacco hanno provato una rimonta su Fulgeri, ma un contatto ha reso vana la rimonta di Sacco, che ha terminato la gara contro le barriere della curva Bari 1. Sotto la bandiera a scacchi, Fulgeri ha preceduto Montanaro e Angelo Lisi.

In Gara 2 delle Bicilindriche Minicar Ciro Sannino parte dalla polepositione e stacca il secondo Pasquale Coppola, seguito da Flavio Lucciulli. Al sesto giro Coppola chiude il gap con Sannino e affonda l’attacco a quattro giri dalla fine, seguito due giri dopo da Licciulli. Al traguardo, quindi Coppola ha preceduto Licciulli e Sannino.

Dopo la prima tornata Il trofeo è ancora tutto da decidere, con la seconda prova fissata per il 27 settembre, sempre sull’asfalto dell’autodromo di Binetto.

PRESS Trofeo del Levante PH Giuseppe Carrone

 

 

Mario Rignanese

Articolo presente in:
News · Sport
  • Non sono potuto rimanere fino alla fine della gara,ma ho appreso da internet tutti i commenti. Faccio i miei pi+ù vivi complimenti al Dott.Angelo Loconte per il suo piazzamento. Cordiali saluti Eugenio Pomes.

    eugenio pomes 13/04/2015 17:38 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com