Domenica 21 Aprile 2024

Domani corteo studentesco cittadino 'No Energas'

0 0

Dopo anni di devastazione e progressiva distruzione del nostro territorio, dopo aver subito le nefaste conseguenze del Petrolchimico EniChem e mentre assistiamo impotenti al lento deflagrarsi dell’ennesimo progetto di colonizzazione industriale terminato con pessimi risultati per l’indotto economico e sociale della nostra città (il Contratto d’Area), la città di Manfredonia sta vivendo ora l’ennesima minaccia calata dall’alto che risponde solamente agli interessi dello Stato e della multinazionale di turno: si tratta dell’installazione di un deposito Gpl da parte dell’azienda napoletana Energas, nei pressi della località Spiriticchio (vicino la S.S.89 per Foggia).

Il suddetto deposito sarebbe il più grande di Europa, e sarà installato senza tenere minimamente conto del rispetto e della tutela dell’ambiente (la zona è infatti soggetta ad una precisa normativa di protezione europea), dei danni economici che provocherebbe al settore della pesca e del turismo (ci sarà infatti un gasdotto che collegherà il deposito al Porto Industriale, che passerà sotto le nostre spiagge e sotto il nostro mare), del quasi inesistente indotto occupazionale (ci saranno pochissimi posti di lavoro per la popolazione manfredoniana), e soprattutto senza considerare in alcun modo il volere della cittadinanza, che mediante una raccolta firme e numerose manifestazioni ha già dichiarato apertamente la propria contrarietà al progetto.

Sulla questione si sono espresse quasi tutte le parti sociali. Partiti, associazioni e singoli cittadini.
Manca solo il parere di una parte fondamentale della città: gli studenti.

Si tratta di coloro che vivono quotidianamente la città, di coloro che andranno a formare nei prossimi anni il nuovo tessuto sociale manfredoniano, si spera con più capacità e consapevolezza rispetto a quello attuale. Essi contribuiranno in maniera decisiva sulle sorti socio-economiche della nostra città, ed è per questo che le loro azioni sono così importanti. Risulta dunque fondamentale la loro presa di posizione. Per questo abbiamo organizzato, assieme alle scuole superiori, una manifestazione condivisa per la mattina del 3 Ottobre 2015, in cui i giovani riprendono in mano il futuro e le sorti della loro città. Un corteo in cui la gioventù sipontina ha fermamente intenzione di mostrare quanto voglia attivamente contribuire a manifestare il proprio dissenso nei confronti del progetto dell’azienda napoletana, e soprattutto dimostrando quanto il movimento studentesco sia ancora attivo, vigile e politicamente consapevole sulle scelte che riguardano la propria città.
Partecipa anche tu, contribuisci a cambiare le sorti della tua città, torna cittadino attivo ed interessato.

Il concentramento è previsto per le 9:30 presso l’ITC Toniolo

Per maggiori informazioni contattarci sulla pagina Facebook “Collettivo InApnea”-

“Se sentite di stare nel giusto, andate avanti senza alcun timore”

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com