Sabato 4 Febbraio 2023

Dai banchi di scuola alla strada per dire NO-ENERGAS (Video & Fotogallery)

0 0

Gli studenti di Manfredonia e non solo, hanno organizzato in collaborazione con il Collettivo inApnea, una manifestazione per riprendere in mano il futuro e le sorti della città. Non sono più disposti ad assistere inermi alla devastazione e alla progressiva distruzione del nostro Territorio. Non dimenticano lo scempio ambientale dell’EniChem e a quello che stiamo assistendo oggi con il fallimento del Contratto d’area. Ora come non mai urlano il loro NO all’installazione del più grande deposito europeo di Gpl dell’Energas. Tale installazione provocherebbe non pochi problemi economici ai settori pesca e turismo, già fortemente in crisi. Ai nostri microfoni Danilo Bormani del Collettivo: “Abbiamo voluto combattere questa battaglia dell’energas, non per un No a priori, ma perché crediamo fortemente che il settore secondario non abbia più motivo di esistere nel nostro Territorio, già deturpato dall’Enichem e dal Contratto d’area. La questione dell’energas è stata tenuta nascosta da chi di dovere, solo da qualche mese per merito nostro e del coordinamento per lo sviluppo di Manfredonia, la cittadinanza ne è a conoscenza. Riteniamo di riversare tutte le forze per avviare con le associazioni un percorso verso il Turismo, unica fonte di sostentamento per la nostra città”. Anche Marco Cassatella, studente del Liceo Classico di Manfredonia esprime a nome di tutti gli studenti, il dissenso: ”Il Comune di Manfredonia, la Provincia di Foggia, la Regione Puglia e l’Ente Parco a nostro avviso si sono espressi in modo subdolo sulla questione, noi andiamo avanti con la protesta e non vogliamo assolutamente l’installazione del deposito”. A squarcia gola i ragazzi hanno gridato: IL GARGANO NON SI TOCCA, IL GARGANO NON SI TOCCA perchè se sentite di stare nel giusto andate avanti senza alcun timore. Grazie ragazzi la vostra voce è la speranza del domani per la nostra città.

Francesca Finizio

 

Articolo presente in:
News
  • Debbono fare molta attenzione,
    la protesta dilagherà….

    Michele 03/10/2015 19:42 Rispondi
  • Chi si ricorda la fuga di Sindaco e consiglieri sui tetti di palazzo San Domenico , durante i moti rivoluzionari le barricate contro l’ENICHEM e la tendopoli in PIAZZA GIOVANNI XXIII? Speriamo non succeda un’altra volta!!!!!!

    nessuno 03/10/2015 18:06 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO