Domenica 19 Maggio 2024

La Futsal Donia spiega le ali e vola: battuta la Vigor Barletta e secondo posto piu’ vicino

0 0

L’obiettivo era quello di scalare ulteriori posizioni in classifica, dando per possibile la vittoria contro una Vigor Barletta che, per nulla intimorita, ha dato serio filo da torcere ai baldi giovanotti allenati da Martino Portovenero e, come nelle previsioni, vittoria è stata.

Vittoria un pò sofferta e un pò sudata ma nitida comunque e meritata. Frutto di un grosso lavoro di squadra, di tenacia, di tecnica e, nella fase più delicata anche cinica, quando serviva sbloccare il risultato e allentare la morsa della rocciosa formazione della Vigor Barletta.

I tre punti conquistati sul campo amico, permettono ai delfini di Manfredonia di raggiungere il terzo posto nel Campionato di C2, in condominio con l’Atletico Troia e a tre sole lunghezze dalla Fuente, che ha perso in casa contro la corazzata Salapia: quella si, è irraggiungibile, non perde un solo colpo, dieci partite e dieci consequenziali vittorie ma, i nostri ormai sono vicini a quel ritmo. Da dicembre scorso il tintinnio dei tre punti a partita è diventato costante anche per la Futsal Donia.

Sabato prossimo l’ultima di andata potrebbe riservare un ulteriore miglioramento verso l’alto, i nostri giocano a Bisceglie e l’ordine di servizio è quello di vincere, la Fuente gioca a San Severo contro il Tiki Taka e le preoccupazioni per i foggiani sono più che sincere, alquanto serie: perdendo verrebbero raggiunti dai “cugini” sipontini ma, quella è una storia che deve ancora iniziare, al momento godiamoci la vittoria e prepariamoci alla gara di andata della semifinale di Coppa Puglia in programma allo Scaloria martedì prossimo alle 20. E’ d’obbligo l’abito elegante perchè la Coppa è un trofeo elegante e, per la prima volta nella storia, potrebbe essere vinta dai nostri che ci provano da esordienti e, come diceva qualcuno durante le ultime elezioni amministrative, “si deve vincere alla prima botta!”.

Ma veniamo alla cronaca della partita fra il nostro Donia e la Vigor Barletta. Mister Portovenero, sulla base delle direttive imposte dal doppio scontro da disputare nel giro di tre giorni, Campionato e Coppa, lascia a riposo un pò di materiale umano e, in considerazione del pronostico favorevole, da spazio agli altri titolari, che non smentiscono le attese ma, chi da filo da torcere è la Vigor Barletta: cinque armadi situati in campo contro cui la tecnica, soprattutto nel primo tempo, serve a ben poco, prevale la forza fisica e prevale soprattutto il rischio di “non volersi far male”.

I nostri, inizialmente schierati con Claudio Barbone fra i pali, Giuseppe Trotta e Antonio Cotrufo alla costruzione e Norman Natalino e Raffy Lupoli alla parte alta, macinano gioco, tanto, la palla gira, il rombo funziona, il biliardo umano domina la sfera come non mai, ma i nostri non passano, gli avversari a riccio chiudono i varchi sulla difensiva e quando occorre sfruttano la loro imponenza di muscoli e “grammi in più”, contro la quale “sbattono” a turno i tonici giovanotti di casa. Passano 6 minuti e da lontano, sfruttando una grossa falla aperta in difesa, calcia a rete Dagnello che fa gol. E’ incredibile, gli ospiti passano in vantaggio ma per poco, solo quattro minuti, tanti servono ad Antonio Cotrufo, in giornata di grazia, per pareggiare il conto. L’azione è tutta sua, dal produttore al consumatore, fa gol e indica la tribuna, la dedica è per i suoi affetti più cari, che ovviamente tifano per lui.

Restano venti minuti di gioco, per la prima frazione, ma il muro eretto dalla Vigor Barletta non crolla: sono arroccati in difesa gli aversari di turno, la costante chiusura a riccio non permette il passaggio neppure al più esile cerino. Finisce il primo tempo sul pari, sullo striminzito 1-1. Si va al riposo.

Al ritorno in campo, un altro lampo, un’altra genialata di Antonio Cotrufo permette alla Futsal di andare al vantaggio, il tiro è volutamente sbilenco al punto da spiazzare tutti ed infilarsi nel sacco, ma dura neppure un giro di lancetta. Fronte verso, partenza e via, la Vigor Barletta segna di nuovo, pareggia con Roberto Rizzi, e non è passato neppure un minuto. Occorre davvero rimboccarsi le maniche e trovare la soluzione per passare, altrimenti si va in bambola!

Ci pensa finalmente Raffy Lupoli ad imprimere un ritmo diverso e la svolta che tutti attendevano. Al 7° fa gol e porta per la prima volta in vantaggio i sipontini. I barlettani sono costretti ora ad avanzare per recuperare e qui si scatena la freschezza atletica e fisica dei nostri, che al 13° passano ancora con Norman Natalino, siamo sul 4 a 2. Un minuto dopo la formazione di casa batte una punizione schema, raccoglie i frutti Antonio Rignanese e siamo al 5 a 2. Si vola. E’ normale: il punto stava nel superare gli avversari costringendoli ad aprirsi.

“Loro si aprono e noi facciamo gol”, sembra prenderlo a parola “Gian-Lu” Accarrino che porta il conto a quota 6 al minuto numero 23. Un altro minuto e Cotrufo serve dalla fascia, va di testa Rignanese e fa “boom!”. 7 a 2, forse è il momento di controllare il pallone, mancano solo 5 minuti, urla dagli spalti il diesse Carmelo Mendola, macchè! I nostri si deconcentrano e quelli di Barletta fanno due gol consecutivi, al 27 con Dagnello e al 28° ancora con Rizzi. Manca poco, i sipontini finalmente si tuffano sulla sfera per controllarla e trattenerla fino al termine. Finisce 7 a 4, con tanta sofferenza e un pò di preoccupazione in più negli ultimi cinque. Il bello del calcio, entusiasmante ma pur sempre con qualche puntina d’amaro.

La Futsal è terza in classifica, si punta al 2° posto che è probabile promozione in C1 ma si punta soprattutto alla Coppa Puglia, alla prima semifinale, martedì prossimo alle 20 allo Scaloria. Vi vogliamo tutti lì!

Tabellino:

FUTSAL DONIA

1 Barbone, 3 Trotta, 13 Lupoli R, 18 Accarrino G, 23 Cotrufo A, 5 Totaro, 6 Lupoli P, 7 Natalino, 8 Castriotta P, 9 Accarrino D, 11 Rignanese, 12 Cotrufo C. All. Portovenero.

VIGOR BARLETTA

1 Montatore, 2 Spinazzola, 3 Campese, 4 Filannino, 5 Dagnello, 6 Rizzi A, 7 D’Ambra, 8 Masulli, 9 Digiacomantonio, 10 Rizzi R, , 11 Rizzi N, 18 Matera. Dirig. accompagnatore, Delvecchio.

Arbitro Sig. Musci della sezione di Molfetta

Sequenza reti: primo tempo, 6°Dagnello, 10°Cotrufo A;

Sequenza reti: secondo tempo, 1°Cotrufo A, 1°Rizzi R, 7°Lupoli R, 13°Natalino, 16°Rignanese, 23°Accarrino G, 24°Rignanese, 27°Dagnello, 28°Rizzi R.

 

                      Settore Comunicazione-Futsal Donia

Articolo presente in:
Calcio a 5 · News · Sport

Commenti

  • Mi sono veramente divertito. Una squadra formata da tutti ragazzi del posto. Bello ma soprattutto bravo a chi ha creato tutto questo. Sabato avete giocato contro una squadra che non poteva far altro che chiudersi tutta in difesa eppure non vi siete mai persi d’animo. Avete una squadra di altra categoria, il numero 23 per me è stato il migliore in campo, veramente dettava il gioco e da lui partivano tutte le azioni ma anche gli altri veramente bravi. Martedì non mancherò sicuramente al Palazzetto. Meritate tutto il mio sostegno e spero si raggiunga la finale. In bocca al lupo a tutti.

    Giovanni 10/01/2016 20:12 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com