Martedì 18 Giugno 2024

Esecuzione ordine carcerazione per vari reati, arrestato 46enne

0 0

I Carabinieri di Manfredonia hanno tratto in arresto il 46enne Antonio Vivolo, dando esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso nei suoi confronti dalla Procura della Repubblica di Foggia – Ufficio Esecuzioni Penali, per i reati di furto aggravato, resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali dolose gravi ed evasione, reati commessi dal 2007 al 2013 nei Comuni di Manfredonia e San Giovanni Rotondo; al termine delle operazioni di rito l’uomo è stato condotto presso il carcere di Foggia ove sconterà una pena residua pari ad 1 anno, 10 mesi e 25 giorni di reclusione oltre a 400 euro di multa.

Il primo episodio contestatogli riguarda la commissione di un furto aggravato il 18 maggio 2007 all’interno di un supermercato a San Giovanni Rotondo; in quella circostanza il Vivolo venne arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri della locale Compagnia Carabinieri.

Il mese successivo, precisamente il 26 giugno 2006, in Manfredonia, l’uomo venne arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri della locale Compagnia per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali gravi nei confronti dei militari dell’Arma; nello specifico gli operanti erano intervenuti presso un’abitazione per sedare una lite in atto ma venivano aggrediti dal Vivolo.

Il 10 aprile 2008, Vivolo Antonio, mentre era sottoposto per altra causa al regime degli arresti domiciliari a Manfredonia, venne arrestato nuovamente per aver commesso il reato di evasione.

L’ultimo reato contestatogli riguarda un furto commesso il 25 marzo 2013 all’interno della Basilica di San Giovanni Rotondo assieme ad un complice. Nello specifico i due, introdottisi all’interno del luogo di culto, avevano asportato del denaro contenuto all’interno delle cassette per le offerte dopo averle forzata. La somma ammontava a 150 euro e, nella circostanza vennero denunciati anche per ingiustificato possesso di grimaldelli e porto di armi od oggetti atti ad offendere dai Carabinieri del posto.

Articolo presente in:
Cronaca · News

Commenti

  • Ma che bella persona!

    teofilo 24/02/2016 19:12 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com