Lunedì 24 Giugno 2024

San Pio e San Camillo De Lellis in Casa Sollievo della Sofferenza 

1 0

Il giorno 30 Giugno il Padre Generale dell’Ordine dei Ministri degli Infermi ha celebrato una Messa Solenne nel Santuario Santa Maria delle Grazie di San Giovanni Rotondo. E’ stata questa l’occasione per riportare nell’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza una nuova statua di San Camillo, donata dai Camilliani del Sud Italia (la precedente risalente a Padre Pio, che tanto era legato alla figura di San Camillo,  purtroppo è andata perduta).

Fu infatti proprio nel nostro mistico Gargano che San Camillo De Lellis  iniziò il suo processo di conversione: proprio per ricordare donde è partita l’opera dei Camiliani,gradatamente poi allargatasi all’Italia e al mondo, il 1 Luglio presso la Valle delli’inferno, luogo dove il Santo si è convertito, è stata celebrata una  Messa solenne.  Da questa valle  Camillo si portò  poi al convento francescano di San Giovanni Rotondo, dove sostò nella cella numero 5 dopo aver avuto un proficuo e lungo dialogo con il Padre Guardiano: furono questi, elementi determinanti per la sua conversione e per la stabilizzazione della sua scelta esistenziale e spirituale… con lo sguardo sempre volto a chi soffriva.

In memoria di questi avvenimenti, nel Santuario Santa Maria delle Grazie di San Giovanni Rotondo, sarà realizzato nei prossimi mesi, anche un mosaico (accanto a quello di Santa Madre Teresa di Calcutta) dedicato a San Camillo proprio per ricordare che quel luogo, che in seguito ospitò San Pio, fu anche la “casa” che accolse il fondatore dell’Ordine dei Ministri degli Infermi nel momento cruciale della sua Scelta.

A Manfredonia, inoltre,  nei due giorni seguenti alla Celebrazione sono state visitati i luoghi frequentati da Camillo dove Egli soleva chiedere l’ elemosina, come la Chiesa di San Domenico, presso l’ex convento dei Cappuccini.

Siamo pertanto di fronte a un vero pellegrinaggio che ha ripercorso strade e luoghi  vissuti dal Santo in un tempo ormai molto lontano da noi. Ma nel dire questo ci rendiamo sempre più profondamente conto che i suoi insegnamenti, i suoi incitamenti, le sue testimonianze, il suo esempio di uomo che guarda al più debole e si adopera con tutte le sue forze per dare aiuto e sostegno, rappresentano ancora oggi un disegno di grande  umanità e spiritualità.  Dio è in noi e intorno a noi, ma è specialmente visibile nella sofferenza dove possiamo incontrarLo e fattivamente partecipare ad un processo di Vera  Umanità e Salvezza.

San Camillo e San Pio, due uomini di tempi diversi, uniti dalla stessa terra e dalla stessa Missione verso la sofferenza, finalmete idealmente insieme….a Casa Sollievo della Sofferenza!

Michele Ciani

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com