Lunedì 20 Maggio 2024

Avviato il cantiere per il ripascimento della duna di Ippocampo

0 1

“L’intervento – spiega il sindaco Riccardi – mira a ridurre il rischio di allagamento dell’abitato di Ippocampo, interessato, nel recente passato, da molteplici fenomeni di inondazione”.

Ieri, martedì 19 settembre 2017, è stato avviato il cantiere per la realizzazione dell’intervento di difesa dell’abitato di Ippocampo tramite la ricostruzione della duna preesistente, approvato con deliberazione di Giunta comunale n.126 del 16.06.14 e finanziato dalla Regione Puglia per complessivi € 2.410.687,70.

Come noto, “l’intervento – spiega il sindaco di ManfredoniaAngelo Riccardi – mira a ridurre il rischio di allagamento dell’abitato di Ippocampo, interessato, nel recente passato, da molteplici fenomeni di inondazione”.

I lavori sono stati aggiudicati all’Associazione Temporanea di Imprese “CCCspa – Rotice srl”.

L’intervento è stato assoggettato ad una complessa procedura autorizzativa, comprendente l’Autorizzazione Paesaggistica e la Valutazione di Impatto Ambientale. In particolare, per quest’ultima autorizzazione, l’iter, avviato nel 2014, è stato complesso e articolato ed ha visto, in fasi diverse, la contrapposizione della Regione Puglia e dell’ARPA. In considerazione del dissenso espresso da tali Enti, il procedimento è stato rimesso alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. In tale sede, grazie alle proposte avanzate dal Comune di Manfredonia, tese ad individuare soluzioni progettuali condivise, è stato superato il dissenso e, con determinazione dirigenziale n.161 del 13.09.2016, la Regione Puglia ha dato il definitivo via libera alla realizzazione dell’intervento.

“Nel corso del procedimento, il progetto – dice il dirigente del settore Urbanistica della Città di Manfredonia, Antonello Antonicelli – è stato migliorato sotto il profilo delle tutele ambientali e dell’inserimento paesaggistico”.

Al termine di tale complessa fase, il progetto conclusivamente approvato consiste in:
– ricostruzione della duna nella fascia compresa tra l’edificato del villaggio Ippocampo ed il mare;
– realizzazione di un muro a difesa dell’abitato lungo tutto il perimetro del villaggio, sulla cui estremità verrà realizzato un percorso ciclo-pedonale per favorire la fruizione dell’area;
– mantenimento delle zone di palude costiera, importantissimo habitat prioritario;
– eliminazione delle barre di terra emersa all’interno delle paludi e realizzazione di piccoli isolotti utili per la riproduzione degli uccelli.

L’opera verrà realizzata in un’area fortemente tutelata per la presenza di molteplici specie protette, prime tra tutti gli uccelli. In tal senso sono stati adottati numerosi accorgimenti per ridurre al massimo gli impatti ambientali. La realizzazione dovrà essere completata entro e non oltre la primavera del 2018, anche per evitare di incorrere in interruzioni, in concomitanza del periodo riproduttivo degli uccelli.

Matteo Fidanza
Ufficio Stampa – Città di Manfredonia

https://youtu.be/FaasH5qsT1g

Articolo presente in:
Comunicati · News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com