Giovedì 25 Aprile 2019
Manfredi Ricevimenti Wedding (728x90 - Super & News)

Il Cristo morto alla croce restituito al suo antico splendore torna al Palazzo della Sorgente

2 0

Finalmente un’altra preziosa opera d’arte torna al suo antico splendore, dopo un particolare intervento di restauro, il Crocifisso del XVIII sec. in cartapesta e legno di probabile scuola leccese di proprietà del Comune di Manfredonia. Restauro curato magistralmente da Leonardo Marrone e dal suo staff dell’’Onphalos Studio con sede in S. Ferdinando di Puglia. A sollecitare tale intervento l’accorato appello di due concittadini amanti del’arte, l’ing. Giuseppe Di Tullo e l’arch. Franco Samamrco, del Ufficio Tecnico del Comune di Manfredonia, e alle sollecitazioni dell’avv. Pino Ciociola, già giudice di Pace, tesa al recupero di una così pregevole opera d’arte. Ecco che il loro sogno è divenuto realtà, grazie all’interessamento del Lions Club Host di Manfredonia che, ha raccolto l’appello attivandosi a reperire i mezzi finanziarti per il suo restyling. Ai fondi raccolti in occasione della Regata Velica di Beneficenza 2017, il “3°Lions Trophy Challenge Daunia Cup”, si sono aggiunti i contributi volontari delle diverse realtà economiche e professionali. A fare la differenza è stato il provvidenziale intervento finanziario della benemerita Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, presieduta dal prof. Aldo Ligustro. L’iniziativa, a conclusione del Service iniziato durante l’anno sociale 2017/18 con la presidenza della prof.ssa Carlotta Fatone. La cerimonia di consegna della meravigliosa opera d’arte, ha avuto luogo presso il Palazzo della Sorgente, una volta sede del Tribunale, oggi uffici comunali e sede del Giudice di Pace. E, proprio nell’aula delle udienze, dove lo stesso da anni faceva bella mostra, anche se in condizioni pessime, è tornato e dove è avvenuto lo scoprimento. A fare gli onori di casa, il cerimoniere del Club Fabio Gentile. Dopo aver porto ai presenti il saluto del Governatore Distrettuale dei Lions Club, Pasquale Di Ciommo, assente per precedenti impegni, ha ha ringraziato per la partecipazione all’importante evento, l’avv. Innocenza Starace, assessore alle Attività Produttive, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, l’ing. Salvatore Guglielmi, presidente di Circoscrizione, Ernesto Paternostro, presidente di Zona 2, il presidente del Lions Club “Sipontum” e l’autorevole folto pubblico intervenuto, ha ceduto la parola al Presidente del Lions Club Manfredonia Host, dott. Michele Roberti. Nella sua breve, quanto incisiva prolusione, nel ringraziare i presenti che hanno condiviso la gioia del Club per il meraviglioso obiettivo raggiunto, grato, altresì, a quanti, anche se in misura diversa hanno contribuito alla realizzazione di questo ambito sogno, un ringraziamento particolare lo ha rivolto alla Fondazione Monti Uniti di Foggia, nella persona del suo presidente, prof. Ligustro, per il sostanzioso intervento finanziario, che lo ha trasformato in realtà. Alla prof.ssa Carlotta Fatone, past president, il merito di aver raccolto e coordinato le operazioni perché si giungesse al risultato finale. Nel suo intervento ha sottolineato quante siano state le difficoltà incontrate perché si raggiungesse l’obiettivo, Merito, ella ha precisato, che va condiviso, con la Soprintendenza delle Belle Arti e i rappresentanti del Comune, ing. Di Tullo e l’arch. Sammarco, intervenuti nella parte tecnica e burocratica del restauro. Dal suo canto il prof. Ligustro, nell’esprimere il suo compiacimento, ha sottolineato che la Fondazione ha accolto con sommo piacere l’invito del Lions Cub, rendendosi disponibile sin da subito perché questo sogno si realizzasse.
Gratitudine per il grande dono fatto alla città è stato espresso dall’Assessore Starace anche a nome del sindaco Angelo Riccardi. Condivisa dall’ing. Guglielmi. A rendere più interessante l’evento, l’intervento del restauratore Marrone che, attraverso l’ausilio di slide, ha illustrato le varie fasi del restauro e le difficoltà incontrate. A conclusione lo scoprimento del crocifisso operato dallo stesso.  Al plauso per l’importante traguardo raggiunto, l’auspicio che altri beni culturali possano essere recuperati e restituiti al territorio.

Matteo di Sabato

 

Redazione M.
Articolo presente in:
ManfredoniaNewsTV · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php